×

Nuova mappa Ue Covid: 7 regioni italiane passano alla zona rosso scuro

La mappa resa dall'Ecdc mostra una situazione Italiana ancora in totale affanno. Sono sette le regioni inserite nella zona rosso scuro.

nuova mappa ue covid

L’Ecdc ha pubblicato una nuova mappa UE per il rischio Covid. In Italia nuove regioni passeranno alla zona rosso scuro e dovranno attenersi a nuove stringenti regole per il contenimento del contagio.

Nuova mappa Ue per rischio Covid: cosa cambia?

Come ogni giovedì, l’Ecdc ha aggiornato la mappa del contagio dei paese dell’Unione in base ai dati pervenuti fino a martedì scorso. In Italia, in particolare, saranno sette le regioni che passeranno nella fascia rosso scuro, quella con più restrizioni. Nel dettaglio, rimarranno in questa posizione Valle D’Aosta, Friuli Venezia Giulia, Piemonte, Lombardia, Emilia-Romagna e Puglia. A queste si aggiungerà la regione Toscana.

Male anche la Sardegna che, dopo aver provato per due settimane la zona bianca, è tornata prima in zona arancione e adesso in quella rossa.

Migliora, invece, la situazione nelle Marche e nelle province autonome di Trento e Bolzano che abbandonano la zona rosso scuro per rientrare in quella rossa.

Zona rosso scuro: qual è la differenza con la zona rossa?

A differenza della zona rossa “tradizionale”, le aree inserite nelle zone rosso scuro hanno maggiori restrizioni e limitazioni. Rimangono, ovviamente, chiusi i negozi, bar, ristoranti e tutte le attività commerciali che non vendono beni di prima necessità. In più, i cittadini delle aree sottoposte a zona rosso scuro hanno regole più stringenti per gli spostamenti e per chi decide di spostarsi in altri paesi Ue, con, al rientro, l’obbligo di tampone e quarantena.

Dalla nuova mappa Ue, anche molte regioni della Francia appaiono inserite all’interno delle zone rosso scuro. La nazione di Macron, infatti, ha attivato un nuovo lockdown generale per disperdere la possibilità di nuovi focolai.

Appare pià tranquilla, invece, la situazione in Spagna che è riuscita a conquistare in diverse regione occidentali la zona gialla.

Messinese, classe 1993, laureata magistrale in "Media, comunicazione digitale e giornalismo” presso La Sapienza di Roma. Collabora con “Auralcrave”, “Che tv fa”, “Metropolitan Magazine”.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Maria Zanghì

Messinese, classe 1993, laureata magistrale in "Media, comunicazione digitale e giornalismo” presso La Sapienza di Roma. Collabora con “Auralcrave”, “Che tv fa”, “Metropolitan Magazine”.

Leggi anche

Articoli Correlati

Contents.media
Ultima ora