×

Nuova mappa Ue delle zone a rischio Covid: in Italia solo la Calabria in zona rossa

Covid, nuova mappa Ecdc delle zone a rischio: Italia bene tranne che per la Calabria, in miglioramento anche il resto dell'Europa.

nuova mappa ue covid

È disponibile la mappa aggiornata delle zone più a rischio covid a livello europeo, pubblicata da Ecdc – il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie.

Mappa ue delle zone a rischio covid: il significato dei colori

Nella mappa dell’Ecdc vengono colorate di verde le Regioni che hanno meno di 25 casi ogni 100mila abitanti nelle ultime due settimane: serve, inoltre, un tasso di positività inferiore al 4%.

In arancione rientrano le zone con meno di 50 casi ogni 100mila abitanti se il tasso di positività è uguale o superiore al 4%, oppure quelle tra i 25 e i 150 casi con un tasso inferiore al 4%. In rosso si trovano le Regioni che negli ultimi 14 giorni hanno fatto registrare tra i 50 e i 150 casi e un tasso di positività inferiore al 4%, oppure quelle che hanno tra i 150 e i 500 casi ogni 100mila abitanti.

Infine, si trovano in rosso scuro le zone con più di 500 casi ogni 100mila abitanti.

Mappa ue delle zone a rischio covid: la situazione in Italia

Ad oggi, 30 settembre, ci sono ben 8 Regioni colorate di verde, e quindi a bassa incidenza di rischio: si parla di Valle d’Aosta, Lombardia, Piemonte e Molise, Abruzzo, Sardegna, Liguria e della provincia autonoma di Trento.

Il centro-sud è colorato prevalentemente di arancione, ma spicca in negativo la Calabria, che figura ancora in zona rossa.

Mappa ue delle zone a rischio covid: la situazione in Europa

Anche in europa la situazione covid sembra essere tornata sotto controllo nella maggior parte dei Paesi. Tra le Nazioni che hanno visto un calo significativo a livello di indicatori di rischio vi è il Portogallo – tra i Paesi con il più alto tasso di vaccinazione al mondo, con oltre l’84% della popolazione immunizzata –  che dall’1 ottobre tornerà alla quasi normalità con l’allentamento di alcune restrizioni.

Bene anche la Spagna, dove aumentano le zone verde, mentre rimane pressochè stabile la Francia, tutta in arancione. In rosso, invece, la Germania e ancora la maggior parte della Grecia. Bene anche Polonia e Repubblica Ceca, quasi del tutto in zona verde.

Contents.media
Ultima ora