×

Una nuova riproduzione dell’Arca di Noè promuove una teoria creazionista

Sul modello dell'Arca di Noè ne è stata ricostruita una riproduzione che promuove una teoria creazionista. Vediamo di cosa si tratta.

LS Ark 032 768x512

Ken Ham ha costruito una arca sul modello dell’Arca di Noè nelle lussureggianti e verdeggianti colline della campagna americana. Alla vista di questa arca in legno, i turisti a due a due, con moltissmi bus che circondano il luogo, sono meravigliati da questa opera.

A costruire questa arca sul modello di quella biblica, oltre a Ham, è stata la Answers in Genesis, un ministerio cristiano di fondamentalisti che predicano l’interpretazione letterale della Bibbia. L’entrata è di 40 dollari per gli adulti, di 28 dollari per gli studenti, ma i gruppi scolastici pagano molto di meno.

LS_Ark_044

Answers in Genesis

Answers in Genesis è un ministerio cristiano, come abbiamo detto, online con moltissimi fedeli che interpretano letteralmente la parola della Bibbia. Il fondatore di questo ministerio ha usato più di 700 persone per costruire questo Ark Encounter del valore di 120 milioni di dollari. L’arca è lunga più di 150 metri ed è nettamente più grande di un campo da calcio. L’obiettivo del fondatore è di mostrare che quanto racconta la Bibbia è realmente accaduto e non è frutto di fantasia.

Inoltre, si vorrebbe trasformare questa area in un grande parco divertimento della cristianità in grado di attrarre molti turisti.

Quest’arca è stata aperta un anno fa circa e solo nel primo anno, in base a quanto racconta Ham, è stata visitata da più di un milione di turisti. In seguito a questa costruzione, Ham non si è seduto sugli allori e ha continuato. Insieme ai suoi collaboratori, Mike Zovath e Mark Looy, ha lanciato un progetto ambizioso. Un progetto ambizioso per ricreare una vera e propria città muraria come ai tempi di Noè e un villaggio come ai tempi di Gesù.

Inoltre, tra i suoi progetti, vi è anche quello di creare una Torre di Babele, un anfiteatro da 3200 posti e molto altro. Invece di costruire una chiesa, Answers in Genesis vuole creare un vero e proprio parco di divertimenti dal controverso tema biblico per i credenti e non.

La teoria di Ham

Answers in Genesis sta sicuramente adottando un approccio diverso dal Museo della Bibbia, che dovrebbe essere aperto a novembre a Washington e mira ad attirare tutte le religioni.AiG vuole attirare tutti i turisti e introdurli al suo specifico marchio di fede. Ham e i suoi fratelli sono creazionisti e apologi cristiani che credono che la Terra abbia avuto origine 6.000 anni fa (Contrariamente agli scienziati che dicono che sia stata creata 4,5 miliardi di anni fa).

Crede che i dinosauri fossero fianco degli esseri umani e che l’alluvione biblico creò il Grand Canyon. Uno dei suoi libri è intitolato “The Lie: Evolution”. Egli sostiene che Noah ha lavorato per sette decenni per costruire l’arca e aveva 600 anni quando la tempesta arrivò.(Al contrario, il team di AiG ha avuto solo sette anni per costruire l’arca di Kentucky.)

“>Ha iniziato la sua carriera come un insegnante di scienze in una piccola città australiana. “Quando accompagnava i suoi studenti ai musei vedeva che tutti i musei erano visti totalmente da una prospettiva evolutiva”, dice. Ha iniziato a ricercare la visione creazionista della scienza e, infine, ha iniziato a tenere lezioni su questo argomento ed è stato invitato a parlare all’Istituto per la Ricerca di Creazione.

Pensa che l’America sia il posto migliore per far recepire il suo messaggio al mondo. L’America è il centro del business ed è il centro del mondo cristiano. Ecco perché ha deciso di costruire qui una arca simile a quella di Noè.

E’ consapevole del fatto che non tutti accettino e condividano le sue idee, ma non si scompone. Ma “solo perché la maggioranza crede in qualcosa non significa che sia giusto. La gente ama il buio piuttosto che la luce. Se la maggioranza crede in qualcosa, sono naturalmente sospetto a causa della natura del peccato dell’uomo

A chi gli chiede come mai abbia scelto il Kentucky per il suo progetto risponde in questo modo. I fondatori dicono di aver guardato più posizioni in diversi stati e hanno scelto la regione a causa della sua vicinanza all’aeroporto di Cincinnati. Ma i siti sono anche posizionati saldamente nel Cinturino della Bibbia, dove c’è meno concorrenza da altre attrazioni turistiche. Inoltre, AiG ha potuto negoziare incentivi attraenti per localizzarli.

Al di là della barca stessa, l’Ark Encounter attrae i visitatori – i bambini – con dinosauri di riproduzione, animali vivi, una mostra di insetti, corse di cammelli.

L’obiettivo è che l’arca diventi “una sorta di tappa turistica quando si viaggia, come vedere la palla più grande dello spago”, dice Zovath, che ha supervisionato la costruzione dell’incontro. “Questo ci offre un’opportunità per le persone che non potranno mai andare in chiesa per vedere qualcosa che è in mente e ottenere alcune informazioni che potrebbero cambiare la loro vita per il meglio e puntare in direzione per un’eternità sicura”.

L’arca non è ancora completata. Sarà anche a disposizione un ristorante da 800 posti sul ponte superiore, dove gli ospiti saranno intrattenuti da un teatro di danze ispirate alla Bibbia.

Il parco tematico biblico, in ultima analisi con 80 strutture, sarà costruito gradualmente. I fondatori sperano di aprire ogni anno una nuova attrazione. Prossimamente ci saranno anche un auditorium di 2.500 posti per eventi presso l’Ark Encounter, previsto per aprire la prossima primavera. “Ci saranno tantissime cose divertenti da fare e da vedere”, dice uno dei collaboratori.

LS_Ark_019

Amo leggere, il tè e Parigi è la mia casa da sempre e per sempre.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Simona Bernini

Amo leggere, il tè e Parigi è la mia casa da sempre e per sempre.

Leggi anche

Articoli Correlati

Contents.media
Ultima ora