×

Nuova variante sudafricana, in Israele c’è il primo caso positivo: altri 2 sospetti

In Israele è stato identificato il primo caso positivo alla nuova variante sudafricana: si tratta di un cittadino rientrato dal Malawi.

nuova variante israele caso

Cresce la paura per la nuova variante sudafricana B.1.1.529 che sta facendo scattare in diversi paesi europei lo stop ai viaggiatori provenienti dall’Africa del Sud: tra questi Israele, il cui ministro della Sanità ha anche annunciato la presenza di un caso positivo a questa nuova mutazione.

Si tratta di un cittadino israeliano di ritorno dal Malawi. Altre 2 persone sarebbero sospettate di essere state contagiate con la nuova variante ma si stanno attendendo i test finali.

Nuova variante sudafricana: un caso in Israele

I due casi attualmente sotto osservazione sono stati sequenziati geneticamente e ora le autorità sanitarie sono in attesa dei risultati. Si tratta anche in questo caso di viaggiatori, entrambi vaccinati contro il Covid così come il cittadino risultato positivo alla B.1.1.529.

Data la preoccupazione espressa dagli scienziati intorno a questa variante, anche Israele ha interrotto i voli da e per i paesi dell’Africa meridionale allo scopo di arginare subito la diffusione del contagio. “Siamo ad un passo dal dichiarare lo stato di emergenza“, ha detto il primo ministro israeliano Naftali Bennett.

Nuova variante sudafricana, un caso in Israele: bloccati i voli

Anche diversi paesi dell’Unione Europea, Italia compresa, sono intervenuti per impedire l’entrata a chi ha soggiornato nella regione sud africana.

La presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen ha invocato un freno di emergenza da parte di tutti gli stati membri.

Contents.media
Ultima ora