×

Nuovo decreto Covid, road map del ritorno alla normalità: tutte le date più importanti

Nuovo decreto Covid: la road map fissata dal Governo per il ritorno alla normalità dell’Italia dopo la pandemia. Tutte le date più importanti.

nuovo decreto covi date

Nuovo decreto Covid: la road map fissata dal Governo per il ritorno alla normalità dell’Italia dopo la pandemia. Tutte le date più importanti.

Nuovo decreto Covid, road map del ritorno alla normalità

Il decreto approvato in Cdm nella giornata di giovedì 17 marzo è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale.

Il provvedimento include una serie di norme volte a consacrare il ritorno alla normalità post Covid dell’Italia attraverso una specifica road map composta da svariate tappe indicata dal Governo, che si estende fino alla fine del 2022.

Quali sono le date più importati da ricordare?

Tutte le date più importanti

1° aprile 2022

A partire da venerdì 1° aprile, l’Italia uscirà definitivamente dallo stato di emergenza introdotto all’inizio del 2020 per contrastare la pandemia da coronavirus.

Con la revoca dello stato di emergenza, cesseranno di esistere sia il Comitato tecnico scientifico (Cts) che la struttura guidata dal commissario straordinario Francesco Paolo Figliuolo. Al posto del Cts e della struttura affidata al generale Figliuolo, dovrebbe essere istituita una nuova unità operativa che resterà in vigore fino al 31 dicembre 2022, accompagnerà la popolazione nel periodo transizione e continuerà a occuparsi della campagna vaccinale.

Dal 1° aprile, verrà abolito anche il sistema a colori per le Regioni ma si continuerà a stilare il monitoraggio quotidiano.

In questa data, decadrà anche l’obbligo del Super Green Pass per accedere ai luoghi di lavoro per gli over 50 che dovranno presentare soltanto il Green Pass Base.

La certificazione verde, inoltre, non verrà più richiesta sui mezzi del trasporto pubblico locale ma, fino al 30 aprile, continuerà a essere obbligatoria la mascherina. Allo stesso modo, il Green Pass Base non sarà più obbligatorio per entrare in negozi, uffici pubblici, banche, tabaccai, poste, ristoranti all’aperto.

Nel caso della ristorazione al chiuso “al banco o al tavolo”, si dovrà continuare a mostrare il Green Pass Base.

Con l’arrivo del 1° aprile, ancora, verrà revocato il limite imposto alle capienze nelle strutture e verrà sospeso l’obbligo di quarantena da contatto con un positivo al Covid anche per i non vaccinati. In isolamento, dovrà restare soltanto chi ha contratto il SARS-CoV-2 mentre chi avrà un contatto con un positivo dovrà applicare un regime di autosorveglianza e indossare la mascherina FFP2. Vengono abolite, in sostanza, le distinzioni tra vaccinati e non vaccinati.

1° maggio 2022

Dal 1° maggio 2022, il Green Pass obbligatorio scomparirà quasi ovunque. Il Green Pass Base, infatti, sarà obbligatorio per contesti come mense, visite in carcere, trasporti a lunga percorrenza e concorsi pubblici fino al 30 aprile. Sempre fino al 30 aprile, il Super Green Pass rimarrà in vigore per centri benessere, discoteche, sale gioco, eventi sportivi al chiuso, congressi.

In questa data, poi, verrà revocato l’obbligo delle mascherine nei luoghi chiusi.

15 giugno 2022

In data 15 giugno, decadranno ufficialmente tutti gli obblighi vaccinali imposti al personale scolastico, agli agenti di polizia, ai militari, al personale del soccorso pubblico, ai dipendenti dell’amministrazione penitenziari, ai lavorati degli istituti penitenziari per adulti e minori e al personale dell’Agenzia per la cybersicurezza nazionale. L’obbligo vaccinale, infatti, resterà in vigore oltre questa data esclusivamente per il personale sanitario e per le RSA.

30 giugno 2022

Dal 30 giugno 2022, verranno portate a termine le modalità di smart working nel settore privato attualmente in vigore. Entro questa data, nello specifico, si potrà ricorrere al lavoro da remoto nel settore privato senza dover sottostare a un accordo individuale tra datore di lavoro e dipendente. È prevista, tuttavia, la proroga dello smart working per i lavoratori fragili.

31 dicembre 2022

L’obbligo vaccinale per il personale sanitario e delle RSA rimarrà in vigore fino al 31 dicembre 2022. Per quanto riguarda le visite da parte di familiari e amici agli ospiti delle strutture ospedaliere o delle residenze socioassistenziali, queste verranno consentite solo a coloro che saranno in possesso del Super Green Pass, fino allo scoccare della mezzanotte del nuovo anno.

Contents.media
Ultima ora