×

Nuovo pacchetto anticrisi: di quali cifre si parla

Il governo Draghi pensa a un nuovo pacchetto anticrisi per famiglie e imprese ma senza ricorrere a nuovo deficit

Draghi studia nuovo pacchetto anticrisi

Il governo Draghi pensa a nuovi aiuti in favore di famiglie e imprese. Secondo alcune anticipazioni la cifra complessiva del provvedimento si aggira intorno ai nove miliardi di euro ma si tratta solo di ipotesi.

Nuovo pacchetto anticrisi in arrivo

Dall’aumento dei prezzi al distributore che tornano ad aumentare – quello medio nazionale della benzina in modalità self service torna a sfondare quota 2 euro/litro – fino all’annuncio che la Banca Centrale Europea smetterà di acquistare titoli di Stato e aumenterà i tassi d’interesse, c’è grande attesa per il prossimo decreto legge di aiuti a famiglie e imprese.

Soprattutto riguardo le cifre. In assenza di fonti ufficiali, per ora si avanzano solo delle ipotesi considerate le tante variabili in gioco.

No a ulteriore indebitamento

Secondo il Corriere della Sera,  l’ottimo andamento delle entrate – in particolare dell’Iva, e il rinvio di alcune poste di Bilancio – consentiranno di finanziare anche il prossimo decreto legge di aiuti a imprese e famiglie senza ricorre a nuovo deficit: ” Per il nuovo decreto, ci vorranno, a breve, dai 4,5 ai 6,5 miliardi: 3,5 per prorogare di tre mesi le misure per calmierare le bollette di luce e gas, che scadono alla fine di giugno, mentre un miliardo al mese serve per prorogare il taglio delle accise sui carburanti, che scade l’8 luglio.

Ma questo sarà l’ultimo intervento finanziabile raschiando il fondo del barile”scrive il giornalista Enrico Marro.

Anche in base a quanto anticipa La Stampo, Draghi non sarebbe disposto a un ulteriore indebitamento per l’Italia e sarebbe orientato a finanziare il nuovo provvedimento con i maggiori introiti fiscali derivanti dal positivo andamento dell’economia a partire dalla produzione industriale. 

Cifre intorno ai 9 miliardi

Mentre per quanto riguarda il costo del lavoro ” Il presidente del Consiglio ha chiesto di orientarsi sull’ipotesi di un taglio più deciso del cuneo fiscale, non però in maniera strutturale, come invece era stato anticipato”.

Secondo la Stampa invece le cifre del nuovo pacchetto oscillano tra gli 8 e 9 miliardi almeno, con previsioni che, secondo alcune fonti del Mef, potrebbero anche arrivare a 12 miliardi. “Di questi, a oggi, verrebbero destinati circa 4 al cuneo fiscale. Il conto per il nuovo pacchetto anticrisi è già stato abbozzato: per prorogare lo sconto sulle accise sui carburanti che scade il 7 luglio serve un miliardo al mese”.

Contents.media
Ultima ora