×

Nuovo problema rifiuti a Palermo, KO il trituratore

Condividi su Facebook

L'emergenza sembrava rientrata giovedì scorso, al punto da convincere l'AMIA ad accettare i rifiuti provenienti da Bagheria e dai comuni limitrofi alle prese con gli scioperi degli operatori ecologici che hanno inondato le strade provinciali di rifiuti

L’emergenza sembrava rientrata giovedì scorso, al punto da convincere l‘AMIA ad accettare i rifiuti provenienti da Bagheria e dai comuni limitrofi alle prese con gli scioperi degli operatori ecologici che hanno inondato le strade provinciali di rifiuti. Ma forse complice la pioggia, il trituratore di rifiuti che era stato riparato la settimana scorsa è nuovamente fuori uso, proprio in concomitanza con un aumento del volume di rifiuti in arrivo a Bellolampo, dove la quinta vasca è stata finalmente messa a pieno regime. Corsa contro il tempo quindi, per evitare che i rifiuti della provincia non si riversino semplicemente sulle strade di Palermo. A Palermo l‘AMIA ha annunciato il nuovo programma di derattizzazione delle strade per il mese di novembre, avvertendo la cittadinanza che il servizio sarà erogato nel pomeriggio, quindi

i servizi di disinfestazione su strada non potranno essere espletati a causa dell’afflusso dell’utenza cittadina.

Anche per il mese di Novembre, il Dipartimento Servizi dell’Amia mette a punto il programma delle derattizzazioni.

Oltre alla usuale derattizzazione delle circoscrizioni, schedulata secondo calendario, l’azienda ha in programma il potenziamento delle attività nelle zone per le quali sono pervenute maggiori avvistamenti di topi.

Calendario Interventi di Derattizzazione:

La redazione è composta da giornalisti di strada, fotografi, videomaker, persone che vivono le proprie città e che credono nella forza dell'informazione dal basso, libera e indipendente. Fare informazione, per noi, non è solo un lavoro ma è amore per la verità.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Redazione Notizie.it

La redazione è composta da giornalisti di strada, fotografi, videomaker, persone che vivono le proprie città e che credono nella forza dell'informazione dal basso, libera e indipendente. Fare informazione, per noi, non è solo un lavoro ma è amore per la verità.

Leggi anche