×

Oceano Pacifico settentrionale, terremoto di magnitudo 5.6 registrato al largo del Messico

Un terremoto di magnitudo 5.6 è stata registrata nell’Oceano Pacifico settentrionale, al largo del Messico, ed è stata avvertita a chilometri di distanza.

terremoto oceano pacifico settentrionale 768x512

Una forte scossa di terremoto di magnitudo 5.6 è stata registrata nell’Oceano Pacifico settentrionale, 179 chilometri a ovest di Mazatlan, Sinaloa, in Messico, alle 10:47 ora locale e ha avuto una profondità di 20 chilometri. Il sisma ha avuto una profondità corrispondente a 10 chilometri.

Oceano Pacifico settentrionale, terremoto di magnitudo 5.6 registrato al largo del Messico

Nella giornata di giovedì 23 settembre, alle 16:47 UTC, corrispondenti alle 18:47 ora italiana e alle 10:47 ora locale nella zona del terremoto, il Centro tedesco di ricerca per le geoscienze (GFZ German Research Center for Geosciences) ha rilevato una scossa di magnitudo 5.6 nell’Oceano Pacifico settentrionale. Il fenomeno sismico si è verificato a una distanza di 179 chilometri da Mazatlan, città situata nello stato di Sinaloa, in Messico, e affaccia sul golfo della California.

Sulla base delle informazioni diramate dal GFZ, il terremoto ha avuto un epicentro situato nell’area settentrionale dell’Oceano Pacifico mentre l’ipocentro ha avuto una profondità corrispondente a 10 chilometri. Per quanto riguarda le coordinate geografiche del sisma registrato, sono state indicate una latitudine pari a 22.94° N e una longitudine pari a 108.13° W.

Oceano Pacifico settentrionale, terremoto di magnitudo 5.6: luoghi in cui è stato avvertito

Il terremoto di magnitudo 5.6, avvenuto nell’Oceano Pacifico settentrionale, al largo del Messico, è stato individuato dal GFZ che ha indicato anche le città più vicine al sisma che potrebbero aver avvertito la scossa.

Nello specifico, il fenomeno sismico è stato localizzato a 149 km a est di Santa Cruz de los Zacatitos; a 161 km a est di San José del Cabo; a 179 km a ovest di Mazatlan; a 183 km a est di Cabo San Lucas; a 184 km a est di Colonia del Sol; a 208 km a sud ovest di Navolato; a 219 km a sud ovest di Culiacan; a 259 km a sud est di La Paz; a 280 km a sud di Guamuchil; a 294 km a sud di Guasave.

Oceano Pacifico settentrionale, terremoto di magnitudo 5.6: caratteristiche della faglia

Sulla base della sua magnitudo, la faglia che era attiva durante il terremoto si è rotta lungo una superficie di circa 40 chilometri quadrati, in considerazione delle prime stime effettuate. La lunghezza della zona di rottura era quindi probabilmente di circa 11 chilometri.

Le scosse di assestamento si verificano tipicamente durante i giorni e le settimane successive al terremoto sulla stessa faglia, a distanze fino a circa due volte la lunghezza della zona di rottura.

La disposizione, spesso ampiamente lineare degli epicentri delle scosse di assestamento, comprende la zona di rottura della scossa principale.

Contents.media
Ultima ora