×

OCSE: PIL ITALIA A – 0,5%, PAESE IN RECESSIONE NEL 2012

default featured image 3 1200x900 768x576

Il pil dell’Italia segnerà un calo dello 0,5% nel 2012, contro il +1,6% previsto in precedenza. Lo rileva l’Ocse che rivede così al ribasso anche la stima 2011 a +0,7%, contro il precedente +1,1%.

Per il 2013 l’Ocse prevede una crescita a +0,5%. Sul fronte dei conti pubblici l’organizzazione con sede a Parigi ha stimato un deficit al 3,6% del Pil nel 2011, migliore del 3,9% previsto a maggio e all’1,6% nel 2012, migliore dell’iniziale 2,6%. Per il 2013 prevede un deficit praticamente in pareggio, allo 0,1% del Pil. Per quanto riguarda il debito, l’Ocse prevede 127,7% quest’anno, 128,1% nel 2012, 126,6% nel 2013.

In salita la disoccupazione all’8,1% nel 2011, all’8,3% nel 2012 e all’8,6% nel 2013, mentre la crescita dei salari “sara’ moderata”. “Moderata” anche l’inflazione al 2,7% nel 2011, per poi scendere all’1,7% nel 2012 e all’1,1% nel 2013.

(Fonte ADNKRONOS)

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora