×

Ragadi anali: le cause e i rimedi naturali

Condividi su Facebook

Le ragadi anali sono un problema di facile soluzione grazie al giusto rimedio naturale.

ragadi anali
ragadi anali

Le ragadi anali sono piccole ferite che ricordano quelle che insorgono nella plica labiale dopo la febbre o nel capezzolo per via dell’allattamento. Per chi soffre di questo problema, qui potete trovare preziosi consigli riguardo i migliori rimedi naturali da usare per accelerare la guarigione, oltre a capire quali sono le cause e il motivo per cui si formano.

Ragadi anali

Con il termine ragade si intende una ulcerazione lineare molto simile a delle screpolature che coinvolge la cute e la mucosa di varie parti del corpo. Le aree maggiormente colpite sono gli orifizi, come la bocca e l’ano. Quando si parla di ragadi anali, ci si riferisce ad una ferita, di dimensioni minime, che si verifica durante la defecazione.

La contrattura muscolare e la dilatazione del canale anale che si verifica durante l’espulsione delle feci, soprattutto se sono molto dure e luminose, rende difficile il processo di cicatrizzazione e quindi si ha dolore, a causa delle tante terminazioni nervose che sono presenti in sede.

L’afflusso di sangue durante la cicatrizzazione porta ad una difficile guarigione della mucosa.

Il dolore che si manifesta segue un ritmo di tre tempi, che comincia ad avvertirsi al passaggio delle feci, per poi attenuarsi in poco tempo e ricomparire dopo un po’ di tempo con una diversa intensità. Oltre a un lieve bruciore che è tipico, si possono manifestare anche delle rettorragie, che si distinguono da quelle emorroidali in quanto sono meno copiose. Sono di colore rosso e vengono evidenziate nel momento in cui si ci asciuga e permettono di capire la diagnosi e l’origine del problema.

La lesione iniziale è solitamente molto piccola e per questa ragione è impossibile vederla a occhio nudo e quindi è necessario un esame maggiormente specifico.

La cura può essere di tipo farmacologico con uso di pomate analgesiche e ansiolitici e bisogna prestare attenzione alla dieta, riducendo o eliminando il consumo di spezie e di bevande alcoliche. In alcuni casi, si può ricorrere alla chirurgia con la crioterapia selettiva, che dura pochissimi minuti, indolore ed elimina la lesione.

Cause ragadi anali

Tra i vari fattori che sono all’origine di questa patologia vi è la stitichezza che può essere aggravata da alcuni elementi diversi, quali la consistenza delle feci, l’abuso di lassativi o il ricorso a manovre digitali che favoriscono la defecazione.

Un altro fattore importante e che può essere la causa scatenante è sicuramente la diarrea frequente che impedisce il riassorbimento delle sostanze nutrienti, acqua ed elettroliti che rendono alcalino il pH delle feci e quindi compromettono l’integrità della mucosa anale.

Altre cause, ma in misura minore, sono una scarsa igiene personale e ricorrere a pratiche sessuali quali il coito anale o introdurre oggetti e parti anatomiche all’interno dell’orifizio anale.

Altre cause serie e importanti sono le seguenti:

  • Infiammazione dell’area anorettale, che è la conseguenza del morbo di Crohn o altre malattie infiammatorie intestinali
  • Parto.

Per quanto riguarda i fattori meno comuni, vi sono:

  • Tumore del tratto anale
  • Infezioni da HIV
  • Tubercolosi
  • La sifilide o l’herpes, malattie a trasmissione sessuale.

Il miglior metodo naturale

Per curare le ragadi anali, consigliamo un prodotto a base di ingredienti naturali. Stiamo parlando di Dermopillina, una crema che permette di dire addio alle cicatrici, ai segni della scottatura, eritemi, eczemi e dermatiti di vario tipo, oltre ad alcuni fenomeni pruriginosi della pelle.

Ha proprietà rivitalizzante, cicatrizzante e antibatterica. Un prodotto composto da questi elementi completamente naturali:

  • Glicerina: un alleato della cute ed efficace per chi ha pelle disidratata, screpolata, ecc.
  • Propilene glicolico: con proprietà idratanti e considerato tra gli umettanti maggiormente diffusi e apprezzati in ambito cosmetico
  • Collagene: aiuta la pelle a essere idratata, liscia e morbida.

Molto facile da applicare sia sul viso, il collo, braccia e tutto il corpo. Si consiglia di metterla due volte al giorno: il mattino e la sera, massaggiare con movimenti circolari sino a completo assorbimento. Si usa su qualsiasi tipo di pelle, compreso anche per eritemi causato dai pannolini dei bambini. Cosa cambia rispetto agli altri prodotti? Non ha controindicazioni o effetti collaterali, proprio perché si basa su ingredienti naturali ed è stata creata proprio per questo problema. La pelle è morbida, i seni e le cicatrici sono meno visibili in quanto questa crema è in grado di schiarirli e di ridurli. Se siete interessati al prodotto cliccate qui o sulla seguente immagine

dermopillina provalo adesso

Dal momento che si tratta di un prodotto esclusivo, è bene ricordare che non si trova né in parafarmacia nè al supermercato, tantomeno nei siti online quali Amazon o ebay, ma l’unico modo per acquistarla è tramite il sito ufficiale del prodotto, compilando il modulo con i propri dati e inviando l’ordine. La spedizione è gratuita e il pagamento può avvenire in contanti alla consegna in modo rapido e sicuro.

Amo leggere, il tè e Parigi è la mia casa da sempre e per sempre.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Simona Bernini

Amo leggere, il tè e Parigi è la mia casa da sempre e per sempre.

Leggi anche