×

Otite: i primi sintomi e il rimedio naturale per combatterla

Condividi su Facebook

L'otite è una infiammazione dell'orecchio che bisogna curare con il giusto rimedio naturale.

otite
otite

Con il termine otite si intende l’infiammazione che interessa l’orecchio in diverse aree e si manifesta con una serie di sintomi a cui è bene prestare attenzione onde evitare che si complichino. In questo articolo cerchiamo di capire quali sono questi sintomi e quale rimedio naturale è consigliato utilizzare per poterla trattare nel modo giusto.

Otite

Si tratta di una infiammazione che può toccare ognuno di noi, anche se i bambini sono i soggetti maggiormente colpiti. Si può sviluppare in seguito a un raffreddore o a una infezione alla gola. Una infiammazione che si divide in:

Interna: in questo caso viene colpita la parte interna dell’orecchio.

Media: include il cavo del timpano, la membrana timpanica, la catena degli ossicini e la tuba auditiva.

Esterna: l’orecchio esterno, quindi il padiglione auricolare e il condotto uditivo sono interessati.

Si cura tramite farmaci quali analgesici da somministrare in gocce o antinfiammatori da prendere per via orale.

Per quanto riguarda l’otite media, bisogna trattarla con una terapia antibiotica, quindi delle gocce da mettere nell’orecchio, almeno 3-4 volte al giorno. Per l’otite esterna, ci sono dei farmaci contro il dolore e degli antibiotici per combattere l’infezione. Comunque è consigliato sempre sentire l’opinione di un esperto.

Oltre ai trattamenti farmacologici, si consigliano anche rimedi naturali od omeopatici, come impacchi di camomilla e anche oli essenziali. Un aiuto arriva anche dall’alimentazione con alcuni alimenti quali il mirtillo rosso, il kiwi, le arance che aiutano a contrastare l’infiammazione e i vari disturbi.

Per prevenire l’otite, ci sono degli accorgimenti che è bene adottare. Prima di tutto, si consiglia di proteggere le orecchie dalle correnti d’aria; pulire in modo corretto e adeguato le orecchie usando strumenti adatti che aiutino e non creino problemi.

Otite: il miglior rimedio naturale

Per casi di Otite non gravi si segnala un rimedio naturale come Otobio: un olio completamente naturale in vendita sotto forma di gocce auricolari in un flacone da 15 ml.

Otobio ha preso piede tra i consumatori ed esperti perchè non ha controindicazioni ed è un valido alleato per contrastare casi di otite non gravi, acufeni e ipoacusia.

OtoBio è un olio che apporta i seguenti benefici:

  • Aiuta a contrastare e combattere i problemi di udito
  • Pulisce, disinfiamma e idrata il canale uditivo
  • Migliora la salute delle orecchie e dell’apparato uditivo

Si tratta di un prodotto naturale che non ha né parabeni, paraffine o sostanze che possano creare problemi o effetti collaterali.

Si compone dei seguenti ingredienti completamente naturali:

  • Olio di mandorle dolci: ha proprietà antiossidanti e aiuta a rigenerare le cellule
  • Olio di germe di grano: disinfiamma, idrata e pulisce
  • Olio di argan: ricco di moltissimi antiossidanti che aiutano a rigenerare le cellule e tornare giovani
  • Estratto di foglie di salvia: ha tantissimi flavonoidi che permettono di riparare i danni del condotto uditivo
  • Estratto di gardenia: proprietà riparanti e antisettiche

Un olio che è facile da applicare grazie al contagocce dosatore, infatti bisogna:prendere una piccola quantità di olio, versarlo direttamente dal canale uditivo e lasciarlo agire per qualche minuto. Inoltre OtoBio non ha controindicazioni o effetti collaterali, essendo completamente naturale.

Per maggiori informazioni su OtoBio consigliamo di cliccare qui o sulla seguente immagine

OTOBIO.

Dato che si tratta di un prodotto esclusivo non è acquistabile né in parafarmacia o negozio, neanche nei siti online quali Amazon o ebay, ma soltanto sul sito ufficiale del prodotto dove bisogna compilare il modulo con i propri dati e inviare l’ordine. Il prodotto arriva direttamente a casa al prezzo di 49 Euro con spedizione gratuita e pagamento in contrassegno al corriere ovvero direttamente in contanti in modo rapido e sicuro.

Otite: i sintomi

Con questo termine si intende il mal di orecchi che non ha conseguenze particolari, ma si caratterizza dal fatto che il dolore è acuto e difficile da tollerare. I sintomi durano una settimana, massimo 10 giorni, ma si consiglia di continuare la terapia proprio per evitare che l’infezione si propaghi.

Il soggetto colpito da questa infiammazione può avere delle difficoltà a sentire bene, a percepire i rumori e i suoni con alcune ripercussioni sulla sua vita quotidiana.

Tra i sintomi tipici dell’infiammazione, la febbre, con un malessere in varie parti del corpo, accompagnato anche da affaticamento e stanchezza.

Si può accompagnare a nausee e vertigini, dal momento che l’orecchio è l’organo dell’equilibrio, alcuni soggetti possono avere dei problemi legati all’equilibrio e alla difficoltà di reggersi in piedi. Oltre a questi sintomi menzionati, bisogna prestare attenzione anche ai seguenti:

  • Vertigini
  • Irritabilità
  • Vomito
  • Perdita di appetito
  • Ronzii, fischi o sibili all’orecchio
  • Orecchie che sanguinano in seguito alla rottura del timpano

Nell’otite esterna, il soggetto può provare dolore anche mentre mastica, per poi irradiarsi alla mandibola e giungere alla metà del viso. L’otite interna si presenta con vertigini molto forti, giramenti di testa, nausea e anche mal di stomaco, pallore e la perdita dell’udito.

Per maggiori informazioni riguardo l’Acufene e su come curarla, consigliamo il seguente articolo.

Amo leggere, il tè e Parigi è la mia casa da sempre e per sempre.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Simona Bernini

Amo leggere, il tè e Parigi è la mia casa da sempre e per sempre.

Leggi anche