×

Ipoacusia: i tipi e le cure da seguire

L'ipoacusia può essere congenita e acquisita, ma dipendere da cause diverse. Scopriamo insieme come trattarla con dei rimedi naturali e biologici.

Perché fischiano le orecchie? I sintomi e la migliore cura naturale
Perché fischiano le orecchie

L’ipoacusia è una patologia irreversibile che si manifesta a seguito di un danno alle cellule ciliari localizzate all’interno dell’orecchio o al nervo uditivo stesso, che trasferisce il segnale nervoso al cervello. Nella maggior parte dei casi, l’ipoacusia è legata all’invecchiamento, ma non si escludono altri fattori, che possono colpire anche in giovane età. Nei paragrafi che seguono, scopriamo insieme le tipologie di ipoacusia, le cause possibili e i rimedi naturali per il trattamento.

Ipoacusia

La perdita dell’udito può dipendere da cause differenti, ma la condizione nota come “ipoacusia” resta la forma più comune di perdita permanente dell’udito. Questa può essere di tipo congenito oppure acquisito e dipendere da fattori diversi in entrambi i casi. L’ipoacusia si verifica quando si registra un danno alle cellule ciliari, localizzate all’interno dell’orecchio, o al nervo uditivo stesso, che a questo punto blocca o indebolisce il trasferimento dei segnali nervosi dell’orecchio al cervello.

I segnali nervosi, a loro volta, sono estremamente importanti perché le informazioni sul volume e la chiarezza dei suoni dipendono proprio da essi. Un danno a carico loro si tramuta in danno a carico dell’orecchio.

A seconda della causa che la determina, l’ipoacusia non distingue tra paziente giovane e paziente meno giovane, tuttavia, capire di esserne affetti è importante per trattare il problema. Nei paragrafi che seguono, scopriremo insieme le cause comuni di ipoacusia e le soluzioni naturali, volte a restituire al paziente un sollievo dai sintomi che la patologia provoca.

I tipi di ipoacusia

L’ipoacusia può dipendere da fattori diversi, ma le cause principali possono essere di origine genetica o di origine acquisita.

L’ipoacusia congenita si manifesta solitamente durante la gravidanza della madre e può dipendere da una delle cause che seguono:

  • parto prematuro
  • mancanza di ossigeno durante il parto
  • diabete della madre
  • genetica
  • alcune patologie che la madre può trasmettere al feto durante la gravidanza, come la rosolia

L’ipoacusia acquisita, come si potrebbe facilmente constatare, invece, si manifesta dopo la nascita e può dipendere da una delle cause che seguono:

  • età che avanza, una condizione comune di ipoacusia, responsabile della cosiddetta presbiacusia o perdita graduale dell’udito.

    Poiché questa condizione è legata all’invecchiamento, solitamente, si verifica in entrambe le orecchie e diventa difficile riconoscerla;

  • rumore, una condizione che può colpire il soggetto anziano e il soggetto giovane, indistintamente e allo stesso modo. Affinché vi sia ipoacusia, il rumore dovrà essere sufficientemente elevato, pari al suono riprodotto, ad esempio, da una bomba che esplode. La patologia si manifesta sia che l’esposizione al rumore sia avvenuta una sola volta nel corso della propria vita, sia che questa sia stata costante;
  • patologie e infezioni virali di natura differente, come una meningite, il morbillo o la parotite possono essere responsabili di ipoacusia;
  • uso di alcuni farmaci, come quelli assunti per il trattamento e la cura di alcune patologie importanti, inclusi alcuni antibiotici e antinfiammatori, che annoverano l’ipoacusia tra i possibili effetti collaterali.

Ipoacusia: la migliore cura naturale

L’ipoacusia è una condizione sulla quale intervenire in modi diversi, legati alla causa che la determina.

OtoBio, gocce di olio naturale e biologico, interamente Made in Italy, progettato e sviluppato da un team esperto e competente, negli ambienti protetti di un laboratorio scientifico, è il primo rimedio naturale a cui ricorrere per il trattamento dei casi lievi di ipoacusia, dal momento che il suo principale obiettivo è quello di pulire il canale uditivo e alleviare la sintomatologia che il soggetto avverte.

Contrariamente agli altri prodotti presenti da tempo in commercio, OtoBio si rivela efficace per il trattamento della sintomatologia lieve da ipoacusia per l’azione sinergica dei principi attivi che lo compongono e che, nello specifico, risultato essere:

  • l’Olio di Argan, selezionato con cura per la sua potente azione antiossidante, volta a tutelare la salute dell’orecchio e proteggere l’intero sistema dagli attacchi e le aggressioni provenienti dal mondo esterno;
  • l’Olio di Mandorle Dolci, che amplifica gli effetti antiossidanti dell’Olio di Argan e provvede alla riparazione cellulare, alleviando i sintomi dell’ipoacusia;
  • l’Estratto di Foglie di Salvia e l’Estratto di Gardenia, selezionati per la capacità di intervenire sui danni a scapito dell’apparato uditivo;
  • l’Olio di Germe di Grano, estratto a freddo per salvaguardarne le proprietà, essenziale per la sua potente azione antiossidante e antinfiammatoria.

Per chi fosse interessato a saperne di più, può cliccare qui o sulla seguente immagine

OTOBIO.

Ai fini di un risultato ottimale, si consiglia l’applicazione di OtoBio, gocce di olio naturale e biologico, regolare, per almeno un paio di volte al giorno. Prima di utilizzare il prodotto, si suggerisce di agitarlo, piegare la testa di lato e lasciar cadere nell’orecchio danneggiato qualche goccia dal comodo erogatore di cui il flaconcino da 15 ml è dotato. Lasciare che il prodotto agisca per qualche minuto e riprendere con il normale svolgimento della propria giornata. OtoBio è privo di controindicazioni per cui la sua applicazione può essere costante, senza la preoccupazione di incorrere negli spiacevoli effetti indesiderati, che sono invece tipici dei farmaci, specie quando sono assunti per un lungo periodo di tempo.

Diffidate dalle imitazioni e i prodotti non originali. OtoBio non si acquista dall’erboristeria, la parafarmacia o la farmacia, ma rigorosamente online, attraverso il sito ufficiale della casa di produzione del prodotto, raggiungibile dal link che vi segnaliamo. Per acquistarlo è sufficiente compilare il modulo di acquisto e un operatore, poco dopo, vi ricontatterà. Questi, dopo aver confermato i dati della vostra spedizione, provvederà ad evadere l’ordine, che perverrà direttamente a casa vostra, con consegna espressa, nel giro di un paio di giorni lavorativi. Per quanto riguarda il pagamento, in ultimo, potrete decidere di pagare in contrassegno, ovvero, direttamente al corriere al momento della consegna dell’ordine.

Per restare aggiornati sull’argomento, vi consigliamo di leggere il seguente articolo sugli Acufeni.


Contatti:

Contatti:

Leggi anche