×

Fischi all’orecchio e acufeni: i sintomi e il miglior rimedio naturale

I fischi all'orecchio è un disturbo comune che può insoregere con l'età o dipendere da altre casue. Scopriamo come combatterli con i rimedi naturali.

Perché fischiano le orecchie? I sintomi e la migliore cura naturale
Perché fischiano le orecchie

I fischi all’orecchio sono disturbi comuni che possono verificarsi per una serie di cause, sia interne che esterne al soggetto, sia di natura fisiologica che di natura non patologica. Individuare la causa responsabile dell’acufene è importante perché dalla sua cura e guarigione dipendono anche la cura e la guarigione dall’acufene. Scopriamo, nei paragrafi che seguono, come trattare l’acufene e i fischi nell’orecchio con i rimedi naturali.

Fischi all’orecchio continui

L’acufene non è il sintomo di una patologia, ma il campanello di allarme per una condizione preesistente, la quale causa l’acufene come conseguenza. L’acufene, che si manifesta con la presenza di ronzii o fischi nelle orecchie, può essere persistente e permanente oppure momentaneo, indicare una perdita dell’udito a causa dell’età che avanza, un problema al cuore o disturbi comuni dell’orecchio, come ad esempio una quantità eccessiva di cerume nell’orecchio.

La terapia proposta al soggetto affetto da acufene dipende dalla condizione che lo provoca.

Infatti, la cura non è rivolta all’acufene, ma alla condizione preesistente, dal momento che curare quella vuol dire guarire anche dall’acufene.

Fischi all’orecchio sintomi

Il cerume è la condizione più comune alla base dell’acufene. Prodotto naturalmente dalle orecchie, la sua presenza è fondamentale affinché queste siano tutelate e protette dagli attacchi e le aggressioni esterne. Una parte di cerume va via spontaneamente, ad esempio, quando si è sotto la doccia, tuttavia, possono presentarsi dei problemi per cui il cerume piuttosto che andare via tende ad accumularsi, provocando una serie di condizioni diverse, tra cui appunto l’acufene. A volte, il fenomeno si manifesta per un atteggiamento sbagliato da parte del soggetto, ad esempio, come la sua tendenza ad esporsi continuamente al rumore forte. In alcuni casi, l’acufene può dipendere anche da una disfunzione dell’articolazione temporomandibolare, una condizione a causa della quale il condotto uditivo non è allineato con l’articolazione stessa, provocando come conseguenza fischi e ronzii nell’orecchio.

Capire di essere affetti da acufene non è difficile, poiché questo si presenta con sintomi precisi che, nello specifico, possono essere:

  • senso di vertigine
  • rumori definiti, lievi o intensi, persistenti o intermittenti, come sibili, fischi e ronzii

L’acufene può essere soggettivo o oggettivo, nel primo caso si parla di acufene soggettivo e nel secondo di acufene oggettivo.

L’acufene soggettivo è avvertito esclusivamente dal paziente, l’acufene oggettivo è avvertito anche dal medico durante l’esame di valutazione clinica. L’acufene è solitamente unilaterale.

Fischi all’orecchio: il miglior rimedio naturale

L’acufene e i sintomi ad esso associati, oggi, molto più che in passato, può essere trattato e curato con rimedi naturali. Tuttavia, scegliere il rimedio più indicato alla propria condizione non è semplice perché il mercato offre soluzioni diverse, con risultati a volte scarsi e a volte completamente fallimentari e deludenti. OtoBio, contrariamente alle altre soluzioni presenti da tempo in commercio, invece, si distingue, confermandosi la prima soluzione naturale e biologica, Made in Italy, progettata e sviluppata da un team di personale esperto e competente, negli ambienti protetti di un laboratorio scientifico, allo scopo di curare l’acufene nelle sue forme meno gravi.

OtoBio, gocce di olio naturale e biologico, si rivela efficace, prima di tutto, perché interviene direttamente sulla causa responsabile dell’acufene e, in secondo luogo, per l’azione sinergica dei principi attivi che lo compongono e che, nello specifico, risultano essere:

  • l’Olio di Mandorle Dolci, selezionato con cura per il suo potente effetto antiossidante e la sua capacità di riattivare le cellule del canale uditivo, ormai spente e danneggiate, riparandole e donando sollievo dai sintomi che l’acufene provoca nel paziente che ne è affetto;
  • l’Olio di Argan che, al pari dell’olio di mandorle dolci, si rivela efficace per le sue proprietà antiossidanti, selezionato nell’integratore naturale per la sua capacità di potenziare e amplificare gli effetti curativi dell’olio di mandorle dolci;
  • l’Estratto di Gardenia e l’Estratto di Foglie di Salvia, due elementi indissolubili che più di ogni altro lavorano in sinergia per garantire la pulizia del canale uditivo, proteggendolo da attacchi e aggressioni esterne, agendo in via preventiva;
  • l’Olio di Germe di Grano, estratto a freddo per preservarne la purezza, impiegato per la sua capacità di pulire, nutrire e idratare il canale uditivo nel tempo e per la sua capacità di proteggere e riparare le cellule uditive ormai danneggiate e spente.

OtoBio è disponibile in un flaconcino da 15 ml, dotato di un erogatore pratico e comodo al fine di evitare gli sprechi di gocce.

Facile da utilizzare, la sua azione non solo sarà immediata, ma gli effetti che essa produce si stabilizzeranno nel tempo.

Per chi fosse interessato a saperne di più, può cliccare qui o sulla seguente immagine OTOBIO.

L’uso regolare di OtoBio, gocce di olio naturale e biologico, garantisce:

  • la protezione dei disturbi comuni dell’orecchio a causa delle aggressioni e gli attcchi provenienti dall’ambiente esterno;
  • la possibilità di idratare, nutrire e mantenere pulito il canale uditivo come forma di protezione da eventuali danni esterni o interni;
  • la possibilità di avvertire un sollievo dagli acufeni e i sintomi ad essi associati;
  • l’acquisizione del buon umore, un tempo perduto per il disagio che l’acufene ha provocato.

Testato scientificamente, OtoBio è privo di controindicazioni ed effetti collaterali, pertanto, può essere utilizzato anche per lunghi periodi di tempo, senza compromettere il regolare funzionamento del proprio organismo, come accade, invece, a seguito dell’assunzione dei farmaci, soprattutto quando questi sono assunti per lunghi periodi di tempo.

OtoBio, essendo un prodotto esclusivo, non si acquista dalla farmacia, l’erboristeria o la parafarmacia, ma neppure presso i grossi centri commerciali o i negozi specializzati, siano questi fisici o virtuali. Diffidate dalle imitazioni e i prodotti non originali perché OtoBio si acquista esclusivamente online, attraverso il sito ufficiale della casa di produzione del prodotto, raggiungibile dal link che vi segnaliamo. Attualmente, OtoBio è in promozione e per prenotare la vostra confezione non dovrete fare altro che compilare il modulo di acquisto correttamente, senza tralasciare alcun dettaglio. Un operatore vi ricontatterà e, dopo aver confermato i dati della vostra spedizione, provvederà ad evadere l’ordine, che perverrà direttamente a casa vostra, con consegna espressa, nel giro di un paio di giorni lavorativi. Per quanto riguarda il pagamento, invece, potrete pagare anche in contrassegno, ovvero, in contanti direttamente al corriere, al momento della consegna dell’ordine.

Per restare aggiornati sull’argomento, vi consigliamo di leggere anche il nostro articolo sui rimedi naturali per tinniti e fischi alle orecchie.


Contatti:

Contatti:

Leggi anche