Plantare alluce valgo, la migliore alternativa alla chirurgia
Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Plantare alluce valgo, la migliore alternativa alla chirurgia
Salute & Benessere

Plantare alluce valgo, la migliore alternativa alla chirurgia

tutore alluce valgo
tutore alluce valgo

Avete deciso di non operarvi all'alluce valgo? Vediamo insieme come utilizzare il plantare alluce valgo, la migliore alternativa alla chirurgia.

L’alluce valgo è una delle patologie più comuni del piede che spinge tantissime persone a cercare diversi rimedi per riuscire ad alleviare il dolore. La deformità dell’articolazione dell’alluce valgo si presenta come uno spostamento verso l’esterno dell’alluce alla base e della deviazione da parte della punta dell’alluce, verso le altre dita. L’alluce valgo può essere considerato un disturbo più o meno invalidante e che va a colpire maggiormente le donne, rispetto agli uomini.

Plantare alluce valgo

Quando ci troviamo di fronte a forme moderate o lievi di alluce valgo è consigliabile provare ad applicare dei rimedi ortesici (es: tutore, plantare, divaricatore, guaine ecc…), per riuscire ad alleviare il dolore e a rallentare l’avanzamento di questa patologia. Andiamo a conoscere nello specifico quali sono i principali rimedi per l’alluce valgo.

DIVARICATORI: sono delle piccole strutture in lattice o in silicone che bisogna posizionare nello spazio tra il secondo dito del piede e l’alluce.

Quando vengono indossati i divaricatori le risultano subito riallineate, andando anche a dare subito un immediato sollievo. In diversi modelli, si trova anche un cuscinetto all’altezza dell’esostosi, l’escrescenza tipica del valgismo.

GUAINE PROTETTIVE: per alleviare il dolore causato dall’alluce valgo è possibile utilizzare delle guaine in silicone o tessuto che permettono di evitare l’arrossamento e l’infiammazione della pelle, a causa dello sfregamento della base sporgente dell’alluce contro la scarpa. Solitamente le guaine protettive contengono all’altezza della deformità una protezione in gel, per riuscire a diminuire lo sfregamento con la calzatura. Le guaine protettive sono sempre riutilizzabili dopo il lavaggio e in alcuni casi sono anche imbevute con oli essenziali.

PLANTARI ORTOPEDICI: vanno modellati sulla persona ed è per questo motivo che devono essere prescritti da un ortopedico che valuterà il modello in base all’anatomia del piede, al tipo di attività lavorativa, al peso e all’età del paziente.

I plantari vengono realizzati con materiali che permettono di andare ad ammortizzare l’impatto del piede con la strada durante l’appoggio e la spinta. Il plantare permette di avere benefici sia all’alluce valgo, che alla postura.

TUTORI CORRETTIVI: sono dei supporti ortopedici che riescono a esercitare una pressione sull’alluce, riuscendo a raddrizzare il disallineamento. I tutori per l’alluce valgo si compongono di diversi componenti come un cappuccio in silicone per la zona dell’alluce, una banda elastica, un cuscinetto morbido per l’altezza della deformità e una cinghietta posteriore. I tutori per l’alluce valgo sono perfetti per le scarpe con la pianta larga e vanno bene in tantissimi modelli. Esistono trattamenti composti da due tutori, uno per il giorno e uno per la notte.

Ricordiamo che questi rimedi ortesici non sono assolutamente in grado di riuscire a correggere totalmente l’alluce valgo, ma riescono a rallentare soltanto che la patologia continui ad avanzare, andando ad alleviare i sintomi. La soluzione assolutamente più efficace che permette di risolvere in modo definitivo il problema dell’alluce valgo è l’intervento chirurgico. Con un intervento di 15-20 minuti e un recupero post operatorio di 30 ai 40 giorni è possibile riuscire a curare definitivamente l’alluce valgo.

Plantare alluce valgo: benefici

Per riuscire ad arrestare la la sublussazione articolare alla base dell’alluce valgo, possiamo affermare che utilizzare il plantare può risultare assolutamente utile. Questo rimedio, però, non è indicato nei pazienti che hanno uno stato di progressione avanzata della patologia e che quindi deve essere valutata in modo accurato dal proprio medico di fiducia.

Il plantare viene indicato ai soggetti che hanno una predisposizione genetica allo sviluppo dell’alluce valgo. Tra i soggetti predisposti all’alluce valgo troviamo i pazienti affetti da “Piede Piatto“, ovvero con la conformazione che tende ad andare a sovraccaricare la parte anteriore dell’estremità del piede, andando ad agevolare la rotazione della falange e sviluppando così la dolorosa e antiestetica borsite.

Con l’utilizzo del plantare si potrà riscontrare subito un rallentamento della progressione del disturbo. Il plantare deve essere indossato con tutte le calzature e realizzato su misura, per riuscire a fermare i primi stadi dell’alluce valgo. Nel caso in cui, la patologia sia già troppo avanzata è possibile che il medico vada a consigliare un approccio di tipo chirurgico.

Vi consigliamo, inoltre, di indossare calzature comode e con la pianta larga, per non andare a incentivare la rotazione dell’alluce valgo. Bisogna soprattutto cercare di evitare i tacchi sopra i 4 cm, che comportano un carico troppo elevato sulle dita e rischiano di sviluppare maggiormente l’alluce valgo.

Il miglior plantare alluce valgo

Come abbiamo già affermato precedentemente, se l’alluce valgo non è ancora a uno stadio grave è possibile agire utilizzando dei rimedi ortesici. Tra i prodotti più consigliati dagli esperti c’è senza dubbio FootFix, un tutore di silicone e sostanze anallergiche vi permetterà di riuscire a migliorare la deformazione del piede. FootFix è semplicissimo da indossare e si può utilizzare con qualsiasi calzatura, senza fastidi.

FootFix permette di:

  • Eliminare il dolore collegato all’alluce valgo.
  • Correggere la posizione dell’alluce.
  • Curare le infiammazioni.
  • Sistemare la postura.

FootFix è considerato il tutore ufficiale per l’alluce valgo, grazie ai benefici riscontrati e alle testimonianze positive di chi l’ha utilizzato.

Per chi fosse interessato ad approfondire, può cliccare qui o sulla seguente immagine FOOT FIX.

Ecco come utilizzare FootFix:

  1. Estraete il tutore dalla confezione.
  2. Inserite FootFix tra l’alluce e l’indice del piede colpito dall’alluce valgo.
  3. Indossate le vostre scarpe preferite come se non ci fosse il tutore.

FootFix è un prodotto esclusivo ed originale che non reperibile al supermercato o in farmacia, e nemmeno presso siti di e-commerce on-line. Si può acquistare il prodotto soltanto sul sito ufficiale. Dopo l’ordine, FootFix verrà spedito a casa gratuitamente e si potrà pagare comodamente in contrassegno. Al momento FootFix è in promozione stagionale disponibile al prezzo di acquisto di 35€ per un paio di tutori.

Disclaimer: su alcuni dei siti linkati negli articoli della sezione Offerte & Consigli, Notizie.it ha un’affiliazione e ottiene una piccola percentuale dei ricavi, senza variazioni dei prezzi.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Eleonora Cattaneo 744 Articoli
Nata durante l'estate del 1991. Sono laureata in Scienze dei Beni Culturali e Lettere Moderne. Amo scrivere, la moda, gli animali, l'arte, il cinema e i viaggi.