×

Sintomi astinenza da nicotina: come resistere per smettere

Condividi su Facebook

I sintomi legati all'astinenza da nicotina sono complessi, ma non difficili da gestire. Scopriamo insieme come superare questo momento così delicato.

Come smettere di fumare in quarantena: cosa fare
Come smettere di fumare

I sintomi dell’astinenza da nicotina sono numerosi e complessi da gestire, ma non impossibili. Nei paragrafi che seguono, scopriamo insieme quali sono i più comuni, come si manifestano e come superarli con qualche consiglio utile, allo scopo di riprendere in mano la vostra vita e guadagnare qualche punto in più a favore della salute del vostro organismo.

Sintomi da astinenza da nicotina

Ogni individuo è un caso a sé, di conseguenza, non tutti i soggetti che provano e decidono di smettere di fumare sperimentano gli stessi sintomi. Ciononostante, è possibile fare una lista, che vi proponiamo di seguito, sui sintomi comuni che si possono verificare quando subentra l’astinenza da nicotina. Il periodo di tempo e il numero di sigarette fumate durante la giornata, allo stesso modo, incidono sui sintomi che potreste manifestare.

  • Appetito.

    Uno o due giorni dopo l’ultima sigaretta, potreste sperimentare un aumento incontrollato di appetito. Questo succede perché la sigaretta si compone di due sostanze chimiche, la dopamina e la serotonina, che riducono l’appetito, di conseguenza, quando l’organismo si priva di queste due sostanze, non è insolito che il soggetto interessato avverta l’esigenza di mangiare di più, in alcuni casi, anche per colmare quel vuoto che la mancanza di sigaretta ha provocato. Generalmente, questo sintomo dura un paio di settimane.

  • Desiderio. Il sintomo può comparire anche mezz’ora dopo aver fumato l’ultima sigaretta. Tendenzialmente, non dura più di venti minuti, ma compare di continuo. Rispetto al precedente, questo sintomo è forse il più difficile da gestire, per la frequenza con cui compare e per la condizione stessa in cui il soggetto interessato versa.

    Il modo migliore di superarlo è quello di non entrare in contatto con i fumatori, non cadere in tentazione e cedere ad altre abitudini dannose, come l’alcol, per sopperire alla mancanza di sigaretta e studiare dei modi personali, sulla base delle vostre esigenze e necessità per superare il desiderio.

I due sintomi appena menzionati si rivelano complessi, ma non impossibili da gestire. Allo stesso modo, tuttavia, possono verificarsi altri sintomi, forse meno complessi di quelli appena menzionati, ma che possono provocare disagio nel soggetto interessato. Questi possono essere:

  • vertigini
  • mal di testa
  • tosse
  • stipsi
  • stanchezza

Accanto ai sintomi fisiologici, l’astinenza da nicotina provoca anche dei sintomi psicologici che, al pari di quelli fisiologici, possono essere diversi da soggetto a soggetto, in base all’esperienza personale di ognuno.

La difficoltà di concentramento, l’ansia e la depressione sono sintomi psicologici che possono mettere a dura prova il soggetto che sta provando a smettere di fumare.

Astinenza da nicotina: consigli

Nel complesso, i sintomi legati all’astinenza da nicotina non sono superiori ai 30 giorni. Messa in questi termini, certo è che la durata dei sintomi è relativamente breve, ma per chi vive l’esperienza in prima persona, i giorni sembrano non passare mai ed è anche per questo che, di solito, il soggetto che prova a smettere di fumare ha alle spalle diversi tentativi falliti.

Non sono molti i consigli che vi possiamo dare per superare l’astinenza da nicotina, tuttavia, il risultato dipende molto dalla tenacia che caratterizza ogni singolo fumatore. Solitamente, valutare e acquisire consapevolezza sui rischi sulla salute che si corrono quando si fuma e i benefici che si ottengono quando si smette, già dopo i primi minuti che sono trascorsi dall’ultima sigaretta, può mantenere alta la concentrazione e fari raggiungere il fine ultimo con successo.

In alternativa e come supporto al consiglio precedente, potreste pensare alle persone che vi amano e che amate.

Il fumo passivo è addirittura più pericoloso del fumo attivo. Come dire, se non smettere di fumare non vale la pena per voi, fatelo almeno per i vostri affetti più cari.

Come smettere di fumare naturalmente

Alcuni soggetti hanno bisogno di un supporto extra, grazie al quale smettere effettivamente di fumare, preferibilmente al primo tentativo, e superare senza alcun disagio i sintomi legati all’astinenza da nicotina, che sono poi ciò che realmente teme ogni singolo fumatore che decide di smettere di fumare.

Quando si intraprende un percorso così complesso e delicato è importante fare affidamento su soluzioni naturali perché ciò che conta è riuscire nell’obiettivo, ma anche non compromettere lo stato di salute generale in cui l’organismo versa nel momento in cui si inizia questo percorso.

No Smoke, tra le diverse soluzioni che il mercato propone, si rivela la più valida in assoluto, principalmente perché si compone di ingredienti naturali al 100%, che influenzano direttamente le aree cerebrali che regolano il desiderio di nicotina, inibendole in maniera graduale e naturale.

Caratterizzati da un’azione rapida e sinergica, quelli che seguono sono i principi attivi di No Smoke:

  • la Guaranà, un tonico stimolante e naturale, grazie al quale resistere alla voglia di accendere una sigaretta e superare la dipendenza anche nei momenti più difficili della giornata;
  • lo Zenzero, una pianta conosciuta nei secoli anche e soprattutto per la capacità di pulire e depurare l’organismo, liberando, in questo caso, dalla nicotina accumulata nel tempo al suo interno, resistere alla tentazione e superare la voglia di fumare;
  • la Menta, il cui unico obiettivo è quello di mantenere un cavo orale pulito, una bocca e dei denti in salute nel tempo ed un alito sempre fresco e profumato, libero dai cattivi odori che il fumo di sigaretta ha depositato nel tempo al suo interno;
  • la Griffonia, il principio attivo essenziale perché in grado di agire su quei neuroni che spingono il fumatore a continuare ad accendere la sigaretta, favorendo il buon umore e l’energia, che spesso mancano quando si tenta inutilmente di smettere di fumare.

Per chi volesse saperne di più, è possibile cliccare qui o sulla seguente immagine no smoke

L’utilizzo regolare di No Smoke spegne la voglia di accendere una sigaretta nell’immediato, già dal primo utilizzo. Prodotto in forma liquida e raccolto in un erogatore a spray, è sufficiente spruzzare qualche goccia di prodotto direttamente nel cavo orale ogni volta che si ha voglia di accendere una sigaretta.

Diffidate dalle imitazioni e i prodotti non originali. No Smoke è un prodotto esclusivo, che si acquista unicamente online, dal sito ufficiale della casa di produzione del prodotto, raggiungibile dal link che vi segnaliamo. Per prenotare No Smoke è sufficiente compilare il modulo di acquisto correttamente. Un operatore vi ricontatterà e, dopo aver confermato i dati della spedizione, provvederà ad evadere l’ordine, che perverrà direttamente a casa vostra, con consegna espressa, nel giro di un paio di giorni lavorativi, senza costi aggiuntivi per la spedizione. No Smoke è in promozione momentanea a 49,00 € invece di 82€, per un periodo di tempo limitato. Per quanto riguarda il pagamento, infine, potrete pagare in contrassegno, ovvero, in contanti, direttamente al corriere, al momento della consegna dell’ordine.
Disclaimer: su alcuni dei siti linkati negli articoli della sezione Offerte & Consigli, Notizie.it ha un’affiliazione e ottiene una piccola percentuale dei ricavi, senza variazioni dei prezzi.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:

Leggi anche