Oggetti dimenticati: le cose più assurde lasciate in albergo
Oggetti dimenticati: le cose più assurde lasciate in albergo
Viaggi

Oggetti dimenticati: le cose più assurde lasciate in albergo

Oggetti dimenticati

Oggetti dimenticati, smarriti, ritrovati recriminati una lista lunga quanto il mare. Quando inevitabilmente la distrazione, prende il sopravvento?

Tanti sono gli oggetti dimenticati che inevitabilmente per distrazione, per fretta “perdiamo per strada”. La verità è che in quel momento una sola è la domanda che ognuno di noi indistintamente si pone: dove avevo la testa?

Dimenticare un mazzo di chiavi, gli abiti in lavanderia, il ferro accesso, la pentola sul fuoco ecc. tante sono le cose che per negligenza o semplicemente per stress tralasciamo nel vuoto. La cosa “buffa” è che ci rendiamo conto di aver smarrito quell’oggetto solo quando ci serve. Succede spesso, accade a chiunque e ovunque.

Focalizziamo l’attenzione sugli oggetti smarriti tra gli alberghi. Ahimè, le camere d’albergo a volte così piccole nascondono un vero labirinto. Complici la fretta di partire, l’ansia di perdere l’aereo, il treno che va, gli occhi si offuscano, la mente va nel pallone e ti perdi qualche cimelio.

Oggetti dimenticati: preziosi mai ritirati

La famosa catena alberghiera britannica Travelodge, ha redatto un apposito elenco di tutti gli oggetti che i clienti hanno lasciato nel solo anno 2011.

Penserete a camicie, vestiti, spazzolini ecc. In verità non è proprio così, tra gli oggetti dimenticati dai clienti anche dei preziosi di notevole valore come:

  • orologio tempestato di diamanti, dal valore complessivo di circa 59mila euro;
  • dente d’oro del valore di circa 7.650 euro, ecc;

La cosa più buffa, nessuno reclama l’oggetto che ha smarrito, che sia di valore oppure no, il risultato non cambia.

Oggetti dimenticati: un popolo distratto

Nel solo anno 2011, circa 13 milioni di persone hanno perso qualcosina lungo il loro percorso. La domanda che nasce spontanea è la seguente: cos’altro avranno lasciato in giro per il mondo, questi clienti distratti? È facile dimenticare oggetti a destra e manca, ma nello stesso tempo è altrettanto facile rammentare di aver perso qualcosa. La domanda a cui non segue una risposta è la seguente: perchè i clienti non reclamano gli oggetti di valore?

L’Hotel Winchester Sutton Scotney, è protagonista di un episodio poco carino da parte di una coppia di genitori, che per “distrazione” avevano dimenticato il bimbo di 18 mesi.

La spiegazione della coppia ci ha lasciato alquanto perplessi. Infatti, entrambi hanno sostenuto che l’altro coniuge avesse messo il figlioletto in macchina. Una filastrocca che lascia i dubbi che trova, possibile che nessuno dei due abbia chiesto all’altro dove fosse il bimbo?

Oggetti dimenticati

Altro episodio “quasi” simile è accaduto a Peterborough, dove un uomo addirittura ha dimenticato nella camera d’albergo le ceneri della moglie. Difficile pensare a una distrazione casuale, visto che l’uomo non è mai ritornato sui suoi passi per recuperarle.

Il discorso dovrebbe cambiare se qualcuno dimentica le chiavi della macchina. La logica impone che prima o poi ritorni indietro per recuperare chiavi e macchina. Ahimé il cliente di un albergo di Londra non si è fatto mai vivo, ha lasciato chiavi e auto: una bella Ferrari 458 Italia. Medesimo discorso per 7 rolex dimenticati in una camera d’albergo del valore complessivo di circa 60 milioni di euro.

Oggetti dimenticati

Oggetti dimenticati: c’è chi ritorna

A Leeds, l’addetta alle pulizie trova uno zaino contenente fumetti Marvel provenienti da una collezione originale.

L’uomo in questione avverte l’albergo dello smarrimento dello zaino, ritornato in albergo rientra in possesso del suo zainetto, solo con merce un tantino diversa, i fumetti erano di X-men, Spiderman, Batman e Capitan America ecc.

Oggetti dimenticati: strani da spiegare

Tra le stranezze delle cose smarrite negli alberghi la lista si arricchisce con il ritrovamento di una torcia olimpica, uno zaino contenente reggiseni rosa, accesori per cani, pappagallo impagliato, ben cento maschere con l’immagine della Duchessa Kate, cellulari, portatili e tablet e tantissimo altro.

Oggetti dimenticati: vari animali

In Italia a Viareggio, nel Grand Hotel Principe di Piemonte un cliente ha dimenticato fido l’amico del cuore. Fortunatamente il cane era provvisto d’istruzioni idonee al ritrovamento del padrone.

Un animale un po’ diverso è stato dimenticato nel Gran Hotel Bahia del Duque, a Tenerife: un Cacatua. I proprietari in questo caso hanno inviato un jet privato per recuperarlo.

Oggetti dimenticati

Oggetti dimenticati: quando la fantasia lascia il posto al mistero?

Nell’hotel Londa di Cipro gli addetti alle pulizie hanno trovato un libro senza titolo, redatto in una lingua (forse) sconosciuta, dentro un apposito contenitore accuratamente sigillato.

Alla vista di questo libro la fantasia ha preso il sopravvento, tante sono le domande che ruotano intorno a questo “strano” ritrovamento. Cosa conterrà all’interno il libro? Perché non è stato reclamato? In questo caso la fantasia e il mistero si intrecciano inevitabilmente.

È bene sapere che quando gli oggetti non vengono regolarmente reclamati dai legittimi possessori, finiscono all’asta o semplicemente acquisiti da altre persone che automaticamente diventano proprietari.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche