×

Olanda, si diffonde la variante Delta: +500% di contagi in una settimana

In Olanda si diffonde la variante Delta: 51.957 infezioni in una settimana, +500% rispetto alla precedente. Casi soprattutto tra i giovani non vaccinati.

Olanda

La variante Delta si sta diffondendo in Olanda: +500% di contagi da Covid-19 in una settimana e tasso di positività al 13,4% (nei sette giorni precedenti si era attestato al 4,6%). Per il Paese è l’incremento maggiore da quando nel giugno del 2020 sono stati avviati i test di massa per tracciare le infezioni.

Olanda, si diffonde la variante Delta: 51.957 infezioni in una settimana

ll 10 luglio sono stati registrati 10.345 casi, il massimo giornaliero da Natale, ma è guardando l’incremento settimanale che si nota chiaramente come la curva sia in rapida salita: 51.957 infezioni, +500% rispetto ai sette giorni precedenti. Tra questi individui, 2.269 avevano effettuato un viaggio all’estero nelle due settimane antecedenti. Quasi 800 di essi si erano recati in Spagna.

A preoccupare è inoltre l’indice Rt stimato dall’Istituto nazionale per la salute pubblica e l’ambiente, che indica la trasmissività del virus e che si attesta a quota 2,17: questo significa che 100 persone possono contagiarne 217, che a loro volta possono trasmettere l’infezione a 471 individui. Per trovare un Rt più alto è necessario ritornare al 24 febbraio del 2020, quando arrivò a 2,18.

Il tasso di incidenza settimanale è di 270 casi ogni 100 mila abitanti (nella vicina Germania, questo parametro è pari a 6,5).

Olanda, si diffonde la variante Delta: i contagi in gran parte tra i non vaccinati

Il 60-65% delle infezioni da Covid-19 in Olanda sono dovute alla variante Delta. I contagi sono aumentati in particolare nella fascia di età che va dai 18 ai 29 anni, in gran parte non vaccinata. In totale, due terzi dei cittadini hanno ricevuto almeno una dose di vaccino e il 40% è completamente immunizzato.

Il 37% dei contagi è avvenuto in bar e ristoranti, il 16% durante la visita a un diverso nucleo familiare, il 15% per aver preso parte a una festa.

Olanda, si diffonde la variante Delta: marcia indietro su riaperture e restrizioni

L’Olanda aveva eliminato la maggior parte delle restrizioni anti-Covid-19 il 26 giugno. Nei locali e agli eventi senza garanzia di distanziamento era possibile entrare solamente con un certificato di vaccinazione o un test negativo.

Il premier olandese Mark Rutte si è scusato con la popolazione perché “quello che pensavamo fosse possibile in realtà non lo era”. E così, a sole due settimane dalle riaperture, nightclub e discoteche hanno dovuto richiudere e sono state reintrodotte alcune misure restrittive relative alla manifestazioni e agli eventi estivi. Si sono infatti verificati diversi casi in cui le nuove regole introdotte non sono state rispettate: in un nightclub di Enschede si sono per esempio contagiate 600 persone. Si è poi scoperto che molti clienti avevano presentato un certificato falso.

Leggi anche: Variante Delta, ipotesi green pass e proroga dello stato di emergenza a ottobre 2021 con quarantena a 5 giorni

Leggi anche: Macron, obbligo di green pass per accesso a luoghi pubblici e vaccinazione per sanitari

Contents.media
Ultima ora