Olimpiadi 2026, il Coni sceglie la candidatura Milano-Cortina
Olimpiadi 2026, il Coni sceglie la candidatura Milano-Cortina
Politica

Olimpiadi 2026, il Coni sceglie la candidatura Milano-Cortina

Olimpiadi invernali 2026

L'Italia correrà per ospitare le olimpiadi invernali del 2026 con la candidatura della coppia Milano-Cortina. Esclusa Torino

Il Coni ha ufficializzato la candidatura di Milano e Cortina per ospitare le Olimpiadi invernali del 2026. La notizia trae conferma dalle dichiarazioni del presidente della regione Lombardia, Attilio Fontana, durante una riunione della sua giunta. Lombardia e Veneto lavoreranno dunque a braccetto per convincere il Cio, il comitato olimpico internazionale, a scegliere la candidatura italiana. Il governatore della regione Veneto, Luca Zaia, leghista come Fontana, secondo quanto si apprende dall’Ansa ha commentato la notizia con entusiasmo: “Questa mattina ho parlato con il presidente del Coni Malagò, il quale mi ha annunciato ufficialmente la sua firma sull’atto di candidatura Milano-Cortina alle Olimpiadi della neve 2026”, ha detto, “siamo ovviamente molto felici di questa scelta”. Rimane dunque fuori Torino, governata da Chiara Appendino, sindaca del Movimento 5 stelle. La città piemontese, infatti, era stata precedentemente inclusa in una soluzione a tre, insieme a Milano e Cortina. Ma l’ipotesi era tramontata non senza polemiche.

Torino esclusa dalla candidatura

Sembrava essere andato tutto a monte.

Invece i lavori sono proseguiti e lunedì mattina è arrivata la fumata bianca per Milano-Cortina. Decisione ha mandato su tutte le furie proprio la Appendino. La sindaca ha parlato di “candidatura incomprensibile” e ha sottolineato che lei, a quanto ne sa, “il governo ha detto di non voler dare sostegno economico all’iniziativa”. Ha quindi sottolineato che la candidatura di Torino sarebbe stata la meno costosa perché possiede già strutture idonee sul suo territorio. Mentre non sarebbe così per Milano e Cortina.

Il 4 ottobre la prima riunione operativa

Il presidente del Coni, Giovanni Malagò, ha posto la sua firma sull’atto che ufficializza la candidatura di Milano e Cortina per ospitare i giochi olimpici invernali del 2026. Adesso, però, iniziano i preparativi per presentare una fascicolo credibile al Cio. E infatti il prossimo 4 ottobre ci sarà la prima riunione operativa.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche