×

Olimpiadi, Irma Testa è bronzo nella boxe femminile

Olimpiadi, Irma Testa è bronzo: vince il primo round ma nel secondo la filippina si scatena e pareggia, per poi vincere il terzo per split decision

Irma Testa sul ring

Olimpiadi di Tokyo, Irma Testa è bronzo nella boxe femminile, la pugile italiana perde contro  la forte filippina Nesthy Petecio ma guadagna comunque uno scalino del podio. Irma non deve quindi “accontentarsi”, ma godersi il suo terzo posto dopo un match al fulmicotone contro la Petecio che invece il 3 agosto boxerà per l’oro olimpico.

C’è un minimo di rammarico, ma i colpi della filippina e la sua determinazione hanno in un certo senso fiaccato le velleità della Testa, sia pur di pochissimo. L’assegnazione del bronzo all’atleta italiana deriva anche da una preicsa regola della boxe e livello olimpico: non c’è la finale del 3° e 4° posto, quindi chi perde in semifinale va comunque sul podio e si fregia del di bronzo. 

Alle Olimpiadi di Tokyo Irma Testa è bronzo, il primo di sempre della categoria

Eppure, al di là di questi sofismi, la portata della medaglia di Irma Testa è enorme, specie se si conta che la sua è stata la prima medaglia di sempre per la boxe femminile ai Giochi, un po’ come accaduto 20 ore prima per il tiro con l’arco femminile a a Lucilla Boari. C’è poi un altro fattore che ha il suo peso: Testa non ha perso contro un’atleta qualunque, dato che la Petecio, pugile di spiccatissime doti atletiche e molto “greve” nei colpi diretti, è la campionessa del mondo in carica

Olimpiadi, Irma Testa è bronzo contro una scatenata Petecio

E addirittura nel corso del primo round l’italiana è partita anche meglio dell’avversaria, vincendolo. I guai iniziano con la seconda ripresa: Petecio si scatena con una foga spaventosa, vede il podio in pericolo e mette in atto un vero martellamento, con estrema mira tra l’altro dato che molti colpi vanno a segno in maniera pulita. All’avvio del terzo round dunque le due sono in parità. E nel terzo succede di tutto: la filippina attacca da subito e va a segno per almeno la metà dei colpi che sferra. 

Irma Testa è bronzo alle Olimpiadi: i numeri del round decisivo

E nel clima surreale di un match di boxe in cui non c’è pubblico e si sente l’ansimare delle contendenti e il rumore sordo dei colpi, lo fa con tanta foga ma trovando un muro così determinato che che alla fine Petecio vince per split decision e stacca il tagliando per giocarsi l’oro martedì 3 agosto. Il terzo round è stato vinto dalla filippina per 4-1, ma con punteggi che danno la cifra di un equilibrio che Testa, pur perdendo, ha saputo imporre al match. Li riporta Fanpage, eccoli: 29-28, 29-28, 29-28, 29-28, 28-29.

Contents.media
Ultima ora