×

Olimpiadi: sollevamento pesi, Hubbard abbatte barriere, prima transgender in storia Giochi

default featured image 3 1200x900 768x576

Tokyo, 30 lug. (Adnkronos) – La sollevatrice di pesi neozelandese Laurel Hubbard è destinata a diventare la prima atleta transgender a competere alle Olimpiadi quando inizierà la gara del sollevamento pesi nella categoria +87 kg il 2 agosto ai Giochi di Tokyo.

La decisione di inserire la 43enne è stata estremamente divisiva, con alcuni che mettono in dubbio l'equità degli atleti transgender che competono contro le donne. Hubbard, che sarà il sollevatore più anziano ai Giochi, aveva gareggiato in gare di sollevamento pesi maschile prima di passare alla transizione nel 2013. Gli scienziati hanno indicato i vantaggi biologici di coloro che hanno attraversato la pubertà da maschi, come la densità ossea e muscolare e alcuni atleti si sono pubblicamente opposti alla sua partecipazione olimpica.

I sostenitori dell'inclusione transgender sostengono che il processo di transizione riduce considerevolmente tale vantaggio.

"Laurel Hubbard è una donna che gareggia secondo le regole della sua federazione", ha detto il direttore medico del Cio Richard Budgett in una conferenza stampa. "Quando si tratta di vantaggi e svantaggi c'è molto da imparare, c'è sempre più scienza. Ci sono molti aspetti della fisiologia, dell'anatomia e del lato mentale che contribuiscono a una performance d'élite ed è molto difficile dire 'Sì, ha un vantaggio perché ha attraversato la pubertà maschile', quando ci sono così tanti altri fattori da tenere in considerazione.

Non è semplice".

Contents.media
Ultima ora