×

Omicidio a Somma Vesuviana, donna uccisa dal marito con un coltello

Marito uccide la moglie in un parcheggio del supermercato: l’omicidio è avvenuto a Somma Vesuviana.

Omicidio Somma Vesuviana

Omicidio a Somma Vesuviana, in provincia di Napoli, dove una donna di 63 anni è stata uccisa. La vittima si chiamava Vicenza Tuorto ed è stata colpita a morte in un parcheggio del supermercato dal marito.

Omicidio a Somma Vesuviana, la vicenda 

L’uomo avrebbe tentato subito la fuga per poi successivamente decidere di costituirsi alla stazione dei carabinieri di Ottaviano. Nel frattempo le forze dell’ordine sono a lavoro per ricostruire quanto accaduto e capire il movente del delitto. L’omicida dopo una breve fuga si è costituito alla stazione dei carabinieri di Ottaviano. Non è ancora chiara la dinamica della tragedia.

Omicidio a Somma Vesuviana, i dettagli 

L’omicidio è avvenuto intorno alle ore 9,30 di venerdì 16 luglio 2021 in via Marigliano.

Durante la colluttazione, di cui ancora non si conoscono i motivi, sarebbe rimasto ferito un 46enne. La vittima era originaria di Saviano, l’uomo ferito è invece di Sant’Anastasia. 

Omicidio a Somma Vesuviana, altri delitti 

Non si tratta comunque dell’unico omicidio avvenuto di recente e dal movente non del tutto chiaro. Continui episodi di maltrattamenti e vessazioni avrebbe spinto una donna ad uccidere il marito nella casa di Borghetto Bordera, paese in provincia di Alessandria.

Il delitto sarebbe avvenuto domenica 11 luglio 2021. La donna di circa 60 anni sarebbe già in stato di fermo. Alcune fonti avrebbero parlato di un’azione generata al termine di una lite. Il delitto è stato confessato, così come il movente. All’origine ci sarebbero diversi episodi di maltrattamenti denunciati dalla donna in sede di interrogatorio. Dopo la telefonata sono giunti sul posto i carabinieri che hanno trovato l’uomo di 64 anni senza vita e con evidenti segni di strangolamento.

La donna si trova nel frattempo nel carcere Lorusso e Cutugno di Torino.

Una grave lite in famiglia è sfociata in una vera e propria strage. Nella zona centrale della Francia, vicino Puy-de-Dome, i militari sono interventi in seguito a una violenza diatriba domestica. Al loro arrivo le forze dell’ordine sono state colpite dall’uomo con armi da fuoco. Il sospettato di 48 anni, dopo l’uccisione dei poliziotti, ha incendiato la casa dove viveva. Gli agenti sono stati allertati nella tarda serata per salvare la moglie dell’uomo. La donna per sfuggire alla furia del marito si era rifugiata sul tetto dell’abitazione. 

Contents.media
Ultima ora