×

Omicidio Barbara Corvi, scarcerato il marito: è accusato di omicidio volontario

La vicenda dell’omicidio di Barbara Corvi presenta un’altra novità. Il marito della donna è stato scarcerato dopo la richiesta della difesa.

Omicidio Barbara Corvi

Prosegue l’attività investigativa sull’omicidio di Barbara Corvi, ma intanto il Riesame di Perugia ha accolto le richieste della difesa di Roberto Lo Giudice. Il marito della donna, scomparsa dal 27 ottobre 2009, è stato scarcerato.

Omicidio Barbara Corvi, scarcerato il marito

Annullato di fatto l’ordinanza di custodia cautelare per l’uomo che si trovava in carcere dallo scorso 30 marzo con le accuse di omicidio volontario, occultamento e soppressione di cadavere. Le motivazioni della scarcerazione saranno depositate entro 45 giorni: questo è quanto riportato da alcune agenzie stampa. È stata quindi accolta la richiesta della difesa durante l’udienza in tribunale. Intanto Lo Giudice continua a proclamarsi innocente e lo ha fatto anche durante l’ultimo interrogatorio.

Riapertura del fascicolo

La vicenda si è riaperta dopo l’archiviazione datata 2014. Nel 2018, invece, si riaccendono i riflettori dopo le parole di alcuni collaboratori di giustizia legati in precedenza al clan Lo Giudice. Secondo gli inquirenti la donna sarebbe morta a causa di una presunta relazione extraconiugale. Nel frattempo le indagini hanno cambiato diverse volte direzione. Prima le dichiarazioni di Lo Giudice, in merito all’allontanamento della donna, poi il nuovo capitolo della vicenda con la scarcerazione dell’uomo.

Altre inchieste

Antonio De Marco, il ragazzo di 21 anni che ha massacrato con 79 coltellate l’arbitro Daniele De Santis e la sua fidanzata Eleonora Manta a Lecce il 21 settembre 2020, è stato sottoposto a perizia psichiatrica. L’omicida Antonio De Marco è stato esaminato dagli psichiatri forensi Francesco Carabellese, Elio Serra e Michele Bruno nel corso di diversi colloqui effettuati presso il carcere nel quale è detenuto il 21enne. Interrogato circa gli eventi che hanno caratterizzato le uccisioni di Lecce, il killer ha raccontato il proprio delirio psicotico.

Un 36enne valdostano è stato arrestato dalla polizia a Genova, con l’accusa di omicidio volontario aggravato dalla crudeltà. Un’importante svolta nelle indagini sul delitto di Elena Raluca Serban, 32enne uccisa con una coltellata alla gola in un appartamento di Aosta.

Contents.media
Ultima ora