×

Omicidio Serena Mollicone: nuovi sviluppi sul caso della ragazza uccisa ad Arce

L'omicidio di Serena Mollicone avvenne nel lontano 2001, ma la 18enne non ha ancora avuto giustizia: spuntano nuovi sviluppi sul caso

Serena Mollicone

Serena Mollicone fu uccisa appena 18enne, il 1 giugno del 2001 ad Arce, un comune in provincia di Frosinone, nel Lazio.

Omicidio Serena Mollicone, cosa accadde 21 anni fa

Serena Mollicone fu lasciata morire in un bosco, in località Fonte Cupa.

Quando fu ritrovata aveva mani e i piedi legati con il filo di ferro, aveva della carta assorbente in bocca e un sacchetto stretto con del nastro adesivo sulla testa. Si trattava di una ragazza allora appena 18enne, definita da chi la conosceva come una studentessa modello. Dopo 21 anni il suo omicidio è avvolto ancora nel mistero e vede indagati l’ex comandante dei carabinieri di Arce Franco Mottola, suo figlio Marco e la moglie Anna Maria, il luogotenente Vincenzo Quatrale e Francesco Suprano.

Il ritorno in aula: il racconto di Fernando Ferrauti

Nella giornata di ieri è tornato a parlare in aula Fernando Ferrauti, medico che all’epoca dei fatti lavorava all’Asl di Frosinone. Il medico racconta che due giorni dopo l’omicidio di Serena due suoi pazienti tossicodipendenti gli raccontarono che: “Ad Arce una ragazza era stata uccisa da Marco Mottola, il figlio del maresciallo dei carabinieri.” L’uomo raccontò cos’era successo già all’epoca, ma di fatto il suo racconto fu insabbiato.

Nessuno lo chiamò a firmare un verbale nè tantomeno a testimoniare. Non ho saputo più nulla fino a quando una notte, alle quattro, non vennero a bussare i carabinieri, a casa mia e di mia madre, per una perquisizione. Successivamente ho saputo che per giorni ero stato ‘sorvegliato’. Un fatto questo che ha profondamente segnato la vita di tutti noi.”

Contents.media
Ultima ora