×

Omicron, la Finlandia dice no all’ingresso a tutti gli stranieri non vaccinati

Omicron, la Finlandia dice no all’ingresso a tutti gli stranieri non vaccinati: nessun tampone in entrata per cittadini e stranieri residenti permanenti

La premier finlandese Sanna Marin

Variante Omicron e timore che possa innescare una catena di contagi, per questo motivo la Finlandia dice no e vieta l’ingresso a tutti gli stranieri non vaccinati, con la nuova variante covid spinge il governo a chiudere le frontiere ai no vax fino al 16 gennaio.

La decisione del governo di Helsinki guidato dalla giovane premier  Sanna Marin è stata confermata in queste ore da fonti dell’esecutivo stesso. 

Il no della Finlandia ai non vaccinati: fino al 16 gennaio si entrerà solo se vaccinati o guariti

Con la nuova misura la Finlandia ha deciso di vietare l’ingresso nel paese agli stranieri non vaccinati contro il covid-19. Cosa significa nel concreto? Che tutti i passeggeri in arrivo da qualunque altro paese potranno entrare in Finlandia, dalle tre del pomeriggio di oggi 28 dicembre e fino al 16 gennaio, solo se vaccinati completamente contro il covid. 

La Finlandia dice no ai non vaccinati: nessuna restrizione per cittadini e stranieri stanziali

Ingresso garantito anche a chi è guarito dal coronavirus, ma da non più di sei mesi e con il risultato negativo di un test effettuato non oltre 48 ore prima dell’ingresso. Insomma, lo stato nordico si sta di fatto blindando contro i no vax. E per i cittadini finlandesi? A loro ed agli stranieri che però risiedano in modo permanente in Finlandia non sarà richiesto il risultato negativo del test. 

Con più di duemila nuovi contagi la Finlandia si blinda contro la Omicron e dice no ai non vaccinati

La disposizione, che ha valore di deliberato di esecutivo, è valida dal pomeriggio di oggi e fino al 16 gennaio 2022. Nella giornata di oggi, 28 dicembre, la Finlandia ha registrato 2.714 nuovi positivi per un totale di 236.755 contagiati da inizio pandemia e zero morti.

Contents.media
Ultima ora