> > Omofobia a Terracina, botte, minacce e insulti a un ragazzo: 4 arresti

Omofobia a Terracina, botte, minacce e insulti a un ragazzo: 4 arresti

I carabinieri effettuano 4 fermi per episodi di omofobia e violenza

Omofobia a Terracina, botte, minacce e insulti a un ragazzo: 4 arresti dopo che la vittima di quell’episodio era stata sottoposta ad un vero calvario

Per un inqualificabile episodio di omofobia a Terracina con botte, minacce e insulti a un ragazzo sono stati messi a segno 4 arresti.

I carabinieri hanno individuato i presunti autori di un pestaggio messo a segno ad agosto scorso nella città marittima del Lazio in provincia di Latina. Secondo quanto riferiscono i media territoriali e quelli nazionali che hanno ripreso la notizia la vittima di quell’episodio sarebbe stata sottoposta ad un vero calvario

Omofobia a Terracina, 4 arresti

Calvario fatto di insulti omofobi, offese, calci, pugni e intimidazioni. Ma chi è la vittima di quella aberrante violenza? Sempre i media spiegano che si tratta di un ragazzo di Terracina e che i fatti risalgono ad agosto.

E dopo la denuncia la macchina investigativa dell’Arma territoriale pontina si era messo in moto con accertamenti certosini e verifiche incrociate sulle testimonianze raccolte al momento. 

Le indagini e l’identificazione dei responsabili

Alla fine sono state individuate quattro persone, tutte maggiorenni, e sulla scorta di una presunzione di reato fondata sulla violenza assoluta di quell’aggressione sono state arrestate oggi dai carabinieri. Si tratterebbe, come spiega Fanpage, di persone “tutte già note alle forze dell’ordine”.

Per risalire all’identità dei responsabili sono stati fondamentali i video registrati dalla telecamera di sicurezza del negozio dove quell’inqualificabile episodio si era consumato.