Uno su tre dice che a Firenze e dintorni si sta bene. | Notizie.it
Uno su tre dice che a Firenze e dintorni si sta bene
Cronaca

Uno su tre dice che a Firenze e dintorni si sta bene

Orgogliosi di essere italiani (56%), ma anche legati al territorio della provincia di Firenze dove il 65% dei cittadini dichiara di vivere bene, mentre solo il 39% lo afferma in relazione all’Italia: della propria provincia i fiorentini apprezzano soprattutto la bellezza del territorio (49%) e i paesaggi naturali (27%). Così almeno secondo l’ultimo studio su indentità nazionale e territoriale degli italiani stilato dalle Pagine Gialle e da Ispo e presentato oggi in Palazzo Medici Ricciardi alla presenza di Giacomo Billi, assessore provinciale al turismo. I simboli che più rappresentano il territorio fiorentino sono Ponte Vecchio (13%) e Palazzo Vecchio (12%) e la piazza del Duomo (11%). Per quasi la metà degli intervistati, poi, ciò che i cittadini prediligono per rappresentare il territorio fiorentino nel mondo è il suo patrimonio artistico e culturale, oltre al cibo e al paesaggio toscano. Curioso vedere cosa i fiorentini pensano di se stessi: come pregi vengono indicati la simpatia (15%) e la creatività (11%), mentre tra i difetti emergono chiusura mentale (22%), l’essere provinciali (15%) e un pò presuntuosi e sbruffoni (13%), risultati che fanno venire in mente il film Amici Miei.

L’indagine è stata realizzata a Passione Italia, concorso fotografico organizzato da Seat Pagine Gialle per celebrare i 150 anni dell’Unità d’Italia. Le foto vincitrici saranno le copertine delle edizioni 2011 degli elenchi telefonici.

var _gaq = _gaq || [];
_gaq.push([‘_setAccount’, ‘UA-18908968-1’]);
_gaq.push([‘_trackPageview’]);

(function() {
var ga = document.createElement(‘script’); ga.type = ‘text/javascript’; ga.async = true;
ga.src = (‘https:’ == document.location.protocol ? ‘https://ssl’ : ‘http://www’) + ‘.google-analytics.com/ga.js’;
var s = document.getElementsByTagName(‘script’)[0]; s.parentNode.insertBefore(ga, s);
})();

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche