×

Oscar 2021, nessuna statuetta per Laura Pausini

Si esibisce sulla terrazza del Museo del Cinema di Los Angeles accompagnata da Dianne Warren, ma la canzone di Laura Pausini "Io sì" viene sconfitta da H.E.R.

laura pausini 2 768x514

Si era esibita sulla terrazza del Museo del Cinema di Los Angeles, ma alla sua performance (registrata per il preshow e accompagnata al pianoforte da Diane Warren) è stata preferita la canzone di H.E.R.

Laura Pausini torna in Italia sconfitta

L’esperienza di Laura Pausini agli Oscar è composta da due parti: in un primo momento la catante italiana ha registrato la sua canzone “Io sì” (Seen) direttamente dalla terrazza del Museo del Cinema, progettato da Renzo Piano e circondata dallo sfondo suggestivo delle colline di Los Angeles. Accanto a lei durante l’esibizione, Diane Warren, al pianoforte.

“Io sì”, colonna sonora del film La vita davanti a sé di Edoardo Ponti con Sophia Loren è stata sconfitta da Fight For You del film Judas and the Black Messiah, una delle cinque canzoni che concorrevano ad aggiudicarsi la statuetta.

Per Diane Warren, cantautrice, è stata la dodicesima nomination senza vittoria.

Se durante questa prima parte Laura Pausini indossava un tuxedo dorato di Maison Valentino, per la cerimonia vera e propria ha preferito un elegante abito nero, sempre firmato Valentino, nel quale nascondeva un biglietto per i ringraziamenti in caso di vittoria e una bacchetta magica porta fortuna, sempre con lei dai Grammy del 2006. Non sono mancati gli aggiornamenti social da parte della cantante, che durante la nottata scrive “Nel dubbio non svegliatemi”.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Laura Pausini Official (@laurapausini)

Al termine della cerimonia, e a seguito della sconfitta, arriva un lungo messaggio postato sui social per i suoi fan e accompagnato da una sua foto mentre gusta sorridente un hamburger: “Torno in Italia felice di aver vissuto un’esperienza irripetibile nata per un messaggio importante che condivido completamente e per la grande passione che dopo ventotto anni ho ancora per la musica che non è solo il mio lavoro, ma è la mia vita.

Torno in Italia felice di riabbracciare la mia bimba che mi aspetta e con la quale festeggeremo di ritrovarci dopo la prima settimana di lontananza della nostra vita. Ma le racconterò il sogno di una notte… incredibile!”.

Contents.media
Ultima ora