×

Ossigenoterapia domiciliare

Ossigenoterapia domiciliare
Ossigenoterapia domiciliare

L’ossigenoterapia è la somministrazione continuativa di ossigeno medicinale, indicata compensare l’insufficienza respiratoria sia acuta che cronica.

Sostanzialmente, la produzione di questo farmaco avviene purificando e separando l’atmosfera terrestre, la quale – come sappiamo – è costituita prevalentemente da azoto e ossigeno.

L’ossigenoterapia domiciliare viene prescritta dallo pneumologo, dopo aver valutato complessivamente lo stato di salute del paziente, il quale si è sottoposto a una serie di visite ed esami specialistici.

È, altresì, doveroso rammentare che tale servizio è a carico del Servizio Sanitario Nazionale. Per poterne usufruire è indispensabile recarsi presso la propria ASL che, a seguito del rilascio della relativa esenzione, si adopera e provvede a informare il paziente su ciò che concerne le modalità operative di gestione del servizio.

La somministrazione dell’ossigeno medicinale avviene mediante diversi dispositivi medici: cannule nasali, mascherine, sondini o cannule tracheostomiche.

I sistemi adoperati sono i seguenti:

  • bombola per l’ossigeno gassoso medicinale;
  • contenitore criogenico per l’ossigeno liquido medicinale.

Le Aziende che forniscono il servizio summenzionato hanno il dovere di garantire il rispetto di determinati standard qualitativi.

Difatti, ogni contenitore caricato è contraddistinto da un cartellino di identificazione ove sono riportati:

  • tipo di prodotto (ossigeno F.U.);
  • numero di matricola del contenitore;
  • data di riempimento;
  • lotto;
  • titolo dell’ossigeno;
  • officina di produzione.

Inoltre, una breve descrizione dei servizi previsti:

  • istruzione del paziente al corretto utilizzo;
  • verifica periodica;
  • consegna/installazione di bombola di riserva e/o di bombolina ultraleggera;
  • manutenzione straordinaria.

Eleonora Boccuni


Contatti:

Scrivi un commento

300

Leggi anche