> > Ottone Lambiase, Tutor Consulting: “C’è ancora poca attenz...

Ottone Lambiase, Tutor Consulting: “C’è ancora poca attenzione alla scelta dell’RSPP, ma aumentano controlli e sanzioni!”

featured 1676493

(Torino 29/11/2022) - Nonostante gli obblighi, molti piccoli imprenditori tralasciano il discorso sicurezza perché costituisce un costo. Ma le sanzioni e la sospensione dell’attività costano molto di più, anche come danno d’immagineNonostante la stretta sui controlli...

(Torino 29/11/2022) – Nonostante gli obblighi, molti piccoli imprenditori tralasciano il discorso sicurezza perché costituisce un costo.

Ma le sanzioni e la sospensione dell’attività costano molto di più, anche come danno d’immagine

Nonostante la stretta sui controlli e l’inasprimento delle sanzioni previsti dal decreto legge entrato in vigore nel dicembre 2021, in Italia c’è ancora poca consapevolezza dell’importanza delle norme di sicurezza e prevenzione dei rischi sul posto di lavoro. A lanciare l’allarme è Ottone Lambiase, ingegnere e socio della Tutor Consulting, società di consulenza di Nichelino, alle porte di Torino che porta come esempio, in particolare, la figura dell’RSPP, il Responsabile del Servizio Prevenzione e Protezione.

“Questa figura – spiega Lambiase – è obbligatoria per le società che abbiano almeno un lavoratore, a prescindere dal contratto, o semplicemente un socio lavoratore. Ancora troppo spesso il ruolo dell’RSPP viene preso alla leggera dai piccoli e medi imprenditori che invece dovrebbero capire che la sicurezza sul posto di lavoro è una materia seria e molto complessa che comprende norme e regole in continua evoluzione e quindi ha bisogno di persone competenti che le conoscano e le sappiano mettere in pratica”.

Il suo consiglio è quello di rivolgersi a professionisti esterni sia per assumere direttamente il ruolo di RSPP sia per affiancare il personale interno. “Molti imprenditori – specifica Lambiase – sono convinti che rivolgersi a professionisti esterni costituisca un costo aggiuntivo troppo elevato. Ma la realtà dimostra il contrario, prima di tutto perché in questo modo si evitano gli onerosi costi fissi generati dal ramo aziendale interno, gestendo i soli costi variabili, in funzione della complessità aziendale.

Un consulente preparato e costantemente aggiornato, inoltre, oltre a garantire, come aspetto principale, la salute e la sicurezza dei lavoratori, fa in modo che si evitino pesanti sanzioni e sospensioni dell’attività che costituiscono un danno economico e anche un importante danno d’immagine. Con Tutor Consulting siamo testimoni di diversi casi, come per esempio l’ultimo in ordine di tempo che riguarda un’impresa che ha avuto un controllo ispettivo e ha dovuto sospendere l’attività per giorni per mettersi in regola e pagare decine di migliaia di euro di multa.

Soldi che avrebbe risparmiato se si fosse affidata ad esperti del settore. Una non corretta gestione delle normative può avere anche risvolti drammatici come infortuni gravi o mortali che ovviamente comportano responsabilità penali per il datore di lavoro”:

Per informazioni e approfondimenti si può consultare il sito https://www.tutorconsulting.it/.

Contatti: