×

Padova, bambina di nove anni data in sposa: nei guai due famiglie musulmane

Orrore in una comunità musulmana a Padova, dove una bambina di soli nove anni è stata data in sposa. Per questo motivo due famiglie sono finite nei guai.

Padova

Aggiornamento ore 11.35

La notizia, diffusa dai maggiori quotidiani italiani, è stata smentita dalle forze dell’ordine che negano di aver fermato l’orco e l’esistenza del fatto stesso. In attesa delle scuse di Salvini e di Ostellari, Notizie.it si scusa per aver contribuito ad aver diffuso tale notizia, alimentando questa storia.

Orrore in una comunità musulmana a Padova, dove una bambina di soli nove anni è stata data in sposa ad un uomo di trentacinque anni. Per questo motivo due famiglie sono finite nei guai. Ma non è finita qui. La stessa bambina, perchè di bambina si tratta, è finita in ospedale per le emorragie provocate dagli abusi subiti dall’uomo. In altre parole, sono stati i genitori stessi a metterla nelle mani dell’orco.

Orrore a Padova

Due famiglie musulmane sono finite nei guai dopo aver dato in sposa una bambina di nove anni ad un uomo di trentacinque.

Ma la vicenda non è finita qui. La piccola è finita anche in ospedale a causa delle emorragie provocate dagli abusi commessi dal trentacinquenne. Insomma, sono stati i suoi stessi genitori a metterla nelle mani dell’orco. L’hanno data in sposa all’uomo, che poi ne ha abusato sessualmente.

La vittima di questo matrimonio combinato, come già accennato in precedenza, è una bambina di nove anni che viveva nel Padovano con la sua famiglia ormai da diverso tempo. La piccola ora ha avuto il coraggio di raccontare degli abusi e delle violenze subite ai medici dell’ospedale in cui è stata visitata. E ora per le due famiglie che hanno combinato le nozze sono guai seri. La bimba è regolarmente iscritta alla scuola elementare. ma i suoi genitori hanno voluto comunque continuare a seguire la loro “tradizione” di darla in sposa ad un uomo più vecchio di lei di ben ventisei anni.

E dunque per questo motivo, a tavolino, hanno deciso quale futuro dare alla figlia.

l’uomo, se così può essere definito, senza nemmeno aspettare che raggiungesse la maggiore età, ha più volte abusato di lei, violentandola in diverse occasioni. Un vero e proprio incubo senza precedenti, quello successo in Veneto. Una storia che lancia l’allarme sulla comunità musulmana, all’interno della quale si è consumato questo dramma. A causa delle ripetute violenze, la bambina è stata trasportata in pronto soccorso d’urgenza. Gli esami hanno evidenziato una emorragia che doveva essere curata al più presto.

Le violenze

Le lesioni presenti sugli organi genitali della bambina sono apparse subito chiare ai medici dell’ospedale che l’hanno visitata e che le hanno curato l’emorragia.

E’ stata poi lei stessa a confermare quanto le è successo e le violenze subite. Per questo motivo, la Procura di Padova ha subito aperto un fascicolo contro il marito, che è stato accusato di violenza su minore. Ora si deve valutare quella che è la posizione delle due famiglie.

Le domande a cui devono rispondere gli inquirenti riguardano la possibilità che in qualche modo le due famiglie abbiano in qualche modo favorito l’approccio sessuale del trentacinquenne nei confronti della piccola. Inoltre, gli investigatori si ciedono se le famiglie erano a conoscenza delle molestie oppure se fossero all’oscuro di tutto.

Leggi anche