×

Padre mette incinta la figlia 15enne, l’aveva violentata più volte dando la colpa al cugino

Padre mette incinta la figlia 15enne, l’aveva violentata più volte dando la colpa al cugino, ma la polizia ha indagato ed ha scoperto l'orribile "verità"

Violenta la sua stessa figlia e la mette incinta

Padre orco mette incinta sua figlia 15enne, e secondo gli atti di una delicatissima indagine nei suoi confronti, l’aveva violentata più volte, dando però la colpa al cugino. Arriva da Imola l’ennesima storia horror di violenza sessuale domestica con vittima minorenne.

Al di là della preliminarietà assoluta delle accuse che vengono contestate all’uomo, lo storico è agghiacciante: l’indagato avrebbe abusato più volte della figlia minorenne, fino a metterla incinta. E quando poi la ragazzina aveva effettuato dei controlli in ospedale che avevano certificato la sua gravidanza, l’uomo ha provato a dare la colpa ad un cugino venuto in visita a casa, una persona che si sarebbe dimostrata del tutto estranea ad ogni addebito penale. 

Imola, mette incinta la figlia dopo averla violentata: ora è in carcere a Bologna

A quel punto l’uomo, che risiede regolarmente in Italia pur provenendo dal Pakistan, è stato tratto in arresto per una ipotesi di reato da provare in dibattimento ma agghiacciante. E le presunzioni di reato a suo carico sono gravissime: violenza sessuale aggravata dalla consanguineità e dalla minore età della vittima. I media locali spiegano che dopo l’arresto l’uomo è stato condotto nel carcere bolognese della Dozza dagli agenti del commissariato di Imola.

Era stata proprio la polizia infatti ad avviare le indagini di Pg e ad individuare i riscontri che hanno fatto “massa critica” per spingere la Procura a chiedere ed ottenere l’arresto dal Gip. E quegli elementi di accusa avevano avuto inizio con l’audizione protetta proprio della vittima, che avrebbe raccontato di essere stata violentata dal padre, e non certo dal parente venuto in visita. 

Mette incinta la figlia dopo averla violentata: la visita in ospedale e la colpa al cugino

Questo accadeva ad inizio anno, esattamente dopo l’arrivo della vittima presso il pronto soccorso di Imola. E chi l’aveva accompagnata? Proprio la persona che ce l’aveva spedita stuprandola e mettendola incinta: il padre. Era emersa una gravidanza alla quarta settimana e il genitore aveva dato la colpa a quel cugino che da un’altra città dell’Emilia era venuto in visita più o meno nei giorni in cui era plausibile che avesse potuto compiere il suo gesto nefando. 

Padre mette incinta la figlia dopo averla violentata, la polizia lo incastra ed arresta

Gesto che però il cugino non aveva mai compiuto, come emerso dalle indagini e dai riscontri del Commissariato di Imola. La polizia sostiene che “da numerose testimonianze e dalle altre attività investigative sono emersi immediatamente sospetti sul padre. Le successive indagini, svolte anche mediante consulenze tecniche disposte dalla Procura di Bologna, hanno dimostrato la responsabilità dell’uomo”. A quel punto il Sostituto procuratore Giampiero Nascimbeni ha chiesto e ottenuto un’ordinanza di custodia cautelare in carcere. 

Contents.media
Ultima ora