Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Paesaggi d’Autore: itinerari d’Italia
Lifestyle

Paesaggi d’Autore: itinerari d’Italia

La casa natale di Grazia Deledda

E’ stata presentata al salone TTG-TTI di Rimini “Paesaggi d’Autore”, la bella iniziativa creata da sette regioni italiane per celebrare i grandi autori italiani attraverso gli itinerari narrati nei loro racconti o da loro stessi vissuti. Luoghi celebrati dai grandi personaggi italiani della letteratura, dell’arte, del cinema e della musica attraverso 19 itinerari per la prima offerta turistica interregionale. L’Emilia-Romagna di Verdi, la Toscana di Dante, la Liguria di De Andre’, la Sardegna di Grazia Deledda, la Sicilia di Pirandello, la Basilicata di Pasolini e la Lombardia di Caravaggio.

Il progetto è già stato approvato ed è nata così una nuova rete di itinerari che ha l’obiettivo di contribuire alla diversificazione e alla destagionalizzazione dell’offerta turistica in queste regioni, ma anche alla valorizzazione di alcuni centri minori per incentivare il turismo italiano di qualità. Così queste sette regioni hanno definito criteri comuni di selezione dei personaggi e individuato percorsi e luoghi di soggiorno che sono stati raccolti in una banca dati multimediale gestita da un unico sito internet, con un logo e un marchio riconoscibili uguali per le regioni partner.

Ecco così una raccolta di musei, case natali (nella foto la casa natale di Grazia Deledda a Nuoro), teatri, fondazioni, mostre che costituiscono questi ‘Paesaggi d’autore’ per offrire un prodotto turistico veramente nuovo.

Il progetto e’ stato approvato e cofinanziato dal Dipartimento per lo sviluppo e la competitivita’ del turismo.

Il sito è www.paesaggidautore.it, al suo interno news sempre aggiornate e tanti link per approfondire la conoscenza dei territori. Per lanciarlo e’ stata preparata una prima pubblicazione firmata dallo scrittore sardo Marcello Fois: una sorta di taccuino di viaggio dedicato a tutti coloro che ”piu’ che turisti – come scrive l’autore – si sentono viaggiatori”.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche