×

Palermo, il sindaco Orlando proroga il divieto di vendita dell’alcol dopo le ore 18

Leoluca Orlando ha emesso una proroga del divieto di vendita degli alcolici dopo le ore 18, resterà attivo fino al termine della zona rossa a Palermo

Leoluca Orlando proroga il divieto di vendita di alcolici dopo le ore 18

Il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci nella giornata del 23 aprile 2021 ha emesso una nuova ordinanza nell’ambito della gestione della situazione della pandemia da Covid-19 in Sicilia, con la quale proroga le misure restrittive precedentemente messe in atto e in particolare l’istituzione della zona rossa a Palermo e in altri 22 comuni siciliani.

A Palermo, il sindaco Leoluca Orlando, ha emesso una nuova ordinanza che proroga la precedente, riguardo al divieto di  vendita degli alcolici dopo le ore 18.

Orlando proroga l’ordinanza sugli alcolici

Dopo la proroga della zona rossa a Palermo, per la città arriva una nuova ordinanza, questa volta però firmata dal sindaco Leoluca Orlando, che consiste in una proroga di una precedente ordinanza riguardo alla vendita degli alcolici dopo le ore 18.00.

La nuova ordinanza di Orlando proroga il divieto di vendere alcolici dopo le ore 18, fino al 28 aprile 2021, data istituita al momento come possibile ultimo giorno di zona rossa per la città.

Il divieto è valido dalle ore 18 alle ore 5 del mattino ed è esteso a qualunque tipologia di attività commerciale che vende questo genere di prodotti e anche ai distributori automatici.

Tale ordinanza si inserisce all’interno delle misure intraprese dall’amministrazione comunale di Palermo, per contenere i contagi da Covid-19 ed evitare assembramenti e movida, che possono costituirsi come pericolose fonti di contagio.

Le sanzioni in caso di violazione delle norme vanno da 400 euro a 1000 euro per chi acquista fuori l’orario consentito e da 5 a 30 giorni di chiusura per l’attività che vende gli alcolici fuori tempo consentito.

Palermo zona rossa

Il sindaco Orlando dopo la pubblicazione dell’ordinanza di Musumeci, che proroga l’istituzione della zona rossa per Palermo e altri 22 comuni della Provincia di Palermo, si è così espresso a riguardo:

“La proroga della zona rossa a Palermo fino al 28 aprile impone ulteriori sforzi e sacrifici. Faccio appello a tutti i cittadini affinchè vengano rispettati i divieti per tornare prima possibile ad una vita normale.

Allo stesso tempo torno a chiedere ciò che ho chiesto in queste settimane, e fino a ieri, al presidente Draghi: servono subito rimborsi, e non ristori inadeguati, per le spese fisse a imprenditori e piccole medie imprese per evitare la distruzione irreversibile di imprese e anche per evitare che al termine della cassa integrazione migliaia di lavoratori non trovino più l’azienda nella quale erano impiegati”. 


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Articoli Correlati

Contents.media
Ultima ora