×

Palinuro, morta bimba di 4 anni caduta da un dirupo e precipitata in mare

Una bimba straniera di 4 anni, in vacanza con i suoi genitori a Palinuro, è morta cadendo da un dirupo e precipitando in mare durante un’escursione.

Bimba dirupo

Un drammatico incidente si è verificato in provincia di Salerno: una bambina di soli 4 anni ha perso la vita, dopo essere improvvisamente scivolata in un dirupo mentre stava percorrendo un sentiero in compagnia della madre e del padre.

Palinuro, morta bimba di 4 anni caduta da un dirupo e precipitata in mare

Nella mattinata di sabato 22 maggio, una bambina di 4 anni di origini straniere è caduta giù da un dirupo, precipitando in mare dopo un volo di circa 30 metri e morendo a causa del fatale imprevisto.

La piccola stata passeggiando, in compagnia dei genitori, lungo un sentiero quando si è consumata la devastante tragedia famigliare. La vicenda si è verificata a Palinuro, frazione di Centola situata in provincia di Salerno, in Campania.

La prematura scomparsa della piccola è stata commentata dal sindaco Carmelo Stanziola che, prima di recarsi sul luogo della tragedia, ha dichiarato: “Esprimo la mia vicinanza alla famiglia. Sono molto rammaricato per l’accaduto. È una tragedia che sconvolge l’intera comunità”.

 

Palinuro, morta bimba di 4 anni: il recupero della salma

L’accaduto è stato comunicato dai genitori della giovane e sventurata vittima in modo tempestivo: infatti, sul luogo, si è rapidamente recata una motovedetta della Guardia Costiera che è riuscita a rintracciare e recuperare il corpicino della bimba.

I membri della Guardia Costiera, tuttavia, nonostante il ritrovamento avvenuto, non sono riusciti salvare la vita della bambina straniere. Tutti i tentativi di soccorrere la piccola, infatti, si sono rivelati vani.

Al momento, la salma della vittima è stata trasferita presso il vicino porto di Centola.

Palinuro, morta bimba di 4 anni: indagini e accertamenti

In merito alla morte della bambina di quattro anni è stata aperta un’inchiesta le cui indagini sono state affidate alla Procura della Repubblica del Tribunale di Vallo della Lucania e sono state, poi, delegate alla Capitaneria di Porto.

Insieme alla Capitaneria di Porto e al sindaco Stanziola, inoltre, sul posto, erano presenti anche i carabinieri afferenti alla Compagnia di Sapri.

Sulla base delle ricostruzioni preliminari sinora effettuate, è stato spiegato che la bambina era insieme alla mamma e al papà che, in qualità di turisti stranieri in vacanza a Palinuro, avevano organizzato un’escursione. La famiglia, infatti, si sarebbe incamminata dalla piaggia del porto verso il sentiero che conduce al Fortino. Una volta giunti in prossimità di Punta Quaglia, però, la piccola si sarebbe improvvisamente allontanata, precipitando nel dirupo e piombando in mare dopo una caduta di alcune decine di metri.

Contents.media
Ultima ora