Palio di Siena: la contrada degli Orafi
Palio di Siena: curiosità sulla contrada degli Orafi
Viaggi

Palio di Siena: curiosità sulla contrada degli Orafi

contrada degli Orafi
palio di siena

Il Palio di Siena è l'evento più importante della città toscana. Per il Palio concorrono le 17 contrade della città: qual è la contrada degli Orafi?

Il Palio di Siena è una competizione tra le contrade di Siena che si svolge come una giostra equestre medievale due volte l’anno: il 2 luglio in onore della Madonna di Provenzano e il 16 agosto per la Madonna Assunta, possono anche essere fatti dei Pali straordinari tra il mese di maggio e di settembre. Il primo Palio di Siena risale al 1644 e si svolge con una continuità nel tempo e nello spazio quasi religiosa. I cittadini di Siena sono molto legati a questo evento, ma durante la manifestazione arrivano nella città toscana migliaia di turisti da tutto il mondo per assistere alla giostra equestre tra le più antiche e longeve al mondo. Le contrade che si contendono il palio sono 17: qual è però, la contrada degli Orafi?

La contrada degli Orafi

La città di Siena viene suddivisa in base al Bando di Violante di Baviera (1729) in 17 zone.

Questo bando prevede che le zone siano suddivise in base ai palazzi che sulle strade. La contrada del Leocorno, come tutte le contrade di di Siena, rappresenta un piccolo stato. Secondo una leggenda la chiesa di San Giovannino della Staffa, dove sorge l’oratorio, è costruito su un antico tempio di Giove. Durante il Palio si possono venire a creare screzi a causa di confini e in questo caso la contrada del Leocorno è in competizione con la contrada della Civetta dagli anni 50 e 60 del Novecento.

La contrada Leocorno

Tra le contrade che gareggiano nel Palio di Siena la Contrada del Leocorno ha come motto Fiede et risana al par l’arma c’ho in fronte, secondo l’antica leggenda che racconta che il corno dell’unicorno sia una panacea. Lo stemma della contrada del Leocorno è l’unicorno, un simbolo molto famoso e prestigioso presente in altri stemmi della Toscana. Nel corso della storia ha cambiato nome ma oggi ha preso questo nome per tutti, ma molti utilizzano Leco, un nome abbreviato.

Curiosità sulle altre contrade

Durante il Palio di Siena concorrono 10 delle 17 contrade della città.

Ogni anno partecipano di diritto le sette contrade che non hanno partecipato l’anno prima, e tre contrade che vengono sorteggiate. Il Palio si svolge in Piazza del Campo ed è preceduto da una parata di figuranti in abiti storici che rappresentano le varie contrade della città. Il premio che si vince per il Palio è il Drappellone, o cencio per i senesi, che è un dipinto su una tela di seta di forma rettangolare. Nel corso della storia poche sono state le squalifiche: la prima risale al 1945, nel corso di un palio straordinario, ideato per festeggiare la fine della seconda guerra mondiale, furono squalificate le contrade Tartaruca e Bruco, ma la squalifica venne annullata nel 1946.

© Riproduzione riservata

1 Commento su Palio di Siena: curiosità sulla contrada degli Orafi

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Wonderbox Italia S.R 3 Giorni Da Favola In Europa
299.9 €
Compra ora
Beafon C50 Classic Line Dual-SIM Bianco - White
32 €
Compra ora
Harry Potter: Scacchiera dei Maghi
52.43 €
Compra ora
Vileda Robot Aspirapolvere VR 301
169.9 €
Compra ora