×

Paolo Grimoldi contro Mattarella: “Togliete suoi ritratti”

"Rimuovere dagli uffici pubblici la foto di Sergio Mattarella": è questa la richiesta del segretario leghista Paolo Grimoldi

Paolo Grimoldi
Paolo Grimoldi

E’ stato solo un breve accenno quello del governo giallo-verde. All’indomani del “no” del Presidente Sergio Mattarella, il Paese è ancora allo sbaraglio, la guida dell’esecutivo rimane vacante. La scelta del Capo dello Stato ha diviso gli italiani. La polizia postale ha già avviato il monitoraggio della rete. Il Presidente nelle ultime ore ha ricevuto numerose minacce online. Contro di lui anche alcuni esponenti politici, che si sono detti delusi per il non rispetto della volontà popolare da parte di Mattarella e per il suo particolare riguardo nei confronti dello scenario europeo. Paolo Grimoldi, segretario della Lega lombarda, si è scagliato contro il Presidente della Repubblica. “Togliete il ritratto di Mattarella dagli uffici”, ha chiesto l’onorevole ai sindaci del suo partito.

L’anatema di Paolo Grimoldi

“Il presidente Mattarella ha dimostrato di non essere un garante imparziale per le nostre più alte istituzioni democratiche e non può più rappresentarci“, così comincia il discorso del Deputato leghista Paolo Grimoldi.

Poi dichiara: “Per questa ragione ho chiesto agli oltre 160 sindaci della Lega in Lombardia di rimuovere dai loro uffici la foto di Sergio Mattarella“. Quindi, ha voluto precisare: “In queste ore i nostri sindaci hanno già iniziato a togliere le sue foto dai loro uffici”.

Paolo Grimoldi

L’invito dell’Onorevole e Segretario della Lega lombarda è arrivato qualche ora prima. “Bocciando Savona come ministro dell’Economia proposto dal presidente del Consiglio incaricato, oggi la democrazia italiana è stata ferita a morte“, ha scritto il segretario della Lega lombarda su Facebook.

“Siamo profondamente preoccupati e indignati per una decisione di inaudita gravità“, ha continuato Grimoldi. Così, sulla scia di quanto più volte detto dal leader del suo gruppo, Matteo Salvini, la Lega si dice “pronta a governare con i propri ministri per liberare il Paese dalle catene che Berlino e Bruxelles hanno messo alle caviglie del nostro Paese”. Quindi, ha anticipato la stessa richiesta riformulata a distanza di poche ore: “Chiederemo a tutti gli amministratori della Lega in Lombardia di rimuovere immediatamente dai loro uffici pubblici la foto di Mattarella”.

Chi è Paolo Grimoldi

Paolo Grimoldi è un politico lombardo iscritto al partito leghista dal 1991.

Leva 1975, ha fondato la struttura federale del Movimento Giovani Padani, l’organizzazione giovanile della Lega Nord. Dapprima coordinatore del gruppo monzese, poi provinciale della Brianza e successivamente coordinatore nazionale della Lombardia.

Il 18 maggio 2015 è stato nominato Commissario della Lega Lombarda in sostituzione di Stefano Borghesi. Dopo aver trionfato alle primarie di inizio ottobre 2015 con il 94,1% dei voti, è stato eletto Segretario Nazionale. Con Allasia, Reguzzoni e Salvini è primo firmatario. Ha presentato una proposta di legge per l’abolizione del valore legale dei titoli di studio (diplomi e lauree) dai concorsi pubblici.

In Parlamento, l’onorevole tratta questioni delicate e spinose in linea con i temi affrontati dal partito. Dai migranti all’accoglienza, fino alla questione della sicurezza pubblica, dell’asilo politico e dell’immigrazione illegale. E ancora, dalla protezione dell’ambiente al problema dei rifiuti.

Nata a Varese, classe 1996, è laureata in Comunicazione. Collabora con Notizie.it.


Contatti:

Contatti:
Asia Angaroni

Nata a Varese, classe 1996, è laureata in Comunicazione. Collabora con Notizie.it.

Leggi anche