×

Paolo Rondelli, il primo capo di stato al mondo della comunità LGBT

Ex vicepresidente dell'Arcigay di Rimini e già ambasciatore presso gli Usa: ecco chi è Paolo Rondelli, il primo capo di stato al mondo della comunità LGBT

Paolo Rondelli

Paolo Rondelli è di fatto il primo capo di stato al mondo della comunità LGBT. Attenzione: non primo ministro o ministro, ma di fatto capo di una repubblica, la repubblica più antica del pianeta. E di fatto la Repubblica di San Marino è ad oggi il primo Paese al mondo ad avere un Presidente membro della comunità LGBT.

Si tratta proprio di Paolo Rondelli, che è stato anche vicepresidente dell’Arcigay di Rimini e primo ambasciatore della Repubblica negli Stati Uniti. Rondelli è uno dei due nuovi Capitani reggenti secondo la formula della diarchia repubblicana sammarinese. Si tratta capi di stato senza poteri esecutivi che restano in carica per sei mesi

Rondelli, capo di stato LGBT

E forse il senso di assoluta civiltà che la scelta di Rondelli porta con sé in un mondo che tende a fare solo gargarismi di progresso lo ha reso meglio di tutti il post Facebook dell’insegnante sammarinese Sara Jane Ghiotti, che riportiamo con sincero piacere: “Oggi prende carica come Capitano Reggente, ovvero come capo di Stato della Repubblica di San Marino, Paolo Rondelli.

Ho la fortuna di conoscerlo, di esserne amica e desidero esprimere pubblicamente la mia grande ammirazione nei suoi confronti: il suo spessore umano è incommensurabile e la sua preparazione culturale è profonda, accurata, appassionata ma, soprattutto, instancabile”. 

Il valore aggiunto della libertà

E in chiosa: “In un momento storico in cui mancano ancora tanti tasselli per completare il riconoscimento della parità dei diritti civili, si aggiunga il valore dell’essere il primo capo di Stato al mondo membro della comunità LGBT+.

Sono certa che Paolo Rondelli terrà altissima la bandiera di libertà che contraddistingue la storia di San Marino, la più antica Repubblica al mondo”.

Contents.media
Ultima ora