×

Paolo Sarpi cambia volto: arrivano moda e design

Chinatown cambia volto, basta polemiche sull’ingrosso, basta parlare di degrado.

«Milano vuole dare il segno di continuare ad essere la città del design e della creatività: un brand che la città non vuole perdere» spiega l’assessore comunale allo Sviluppo del Territorio, Carlo Masseroli, in occasione della presentazione del progetto di riqualificazione dell’ex area Enel di Porta Volta, dove sorgerà la nuova sede dell’Associazione per il Design Industriale.

«La delibera andrà in giunta comunale entro la fine di quest’anno, crediamo che tutto il sistema potrà essere completato intorno all’anno 2012-2013. Tra le prime cose da completare è certamente la presenza dell’Adi: 30mila metri quadri di area in centro alla città, con edifici anche da mantenere, in cui andiamo a generare spazi pubblici e piazze e andiamo a collegare la pista ciclabile che parte da Parco Sempione, anche grazie all’intervento di Feltrinelli, fino a via Valtellina, in collegamento con Maciachini e quindi fino al Parco Nord, andiamo a realizzare posti auto pubblici di cui qui c’è molto bisogno e soprattutto introduciamo la presenza eccezionale di Adi, la fondazione del Compasso d’Oro».

Il tutto per un totale di circa 60 milioni di euro e si promettono tempi brevi di realizzazione.

Oltre alla nuova sede Adi, ci saranno anche due piazze pubbliche da 3mila e 6mila metri quadrati, la prima tra via Niccolini e via Bramante e la seconda tra via Bramante e via Ceresio.

Leggi anche