> > Papa Francesco passeggia in Vaticano senza scorta

Papa Francesco passeggia in Vaticano senza scorta

Bergoglio

Papa Francesco ama seminare la scorta. Bergoglio è stato pizzicato mentre passeggia da solo, stavolta per tornare a piedi a Santa Marta.

Papa Francesco sorprende ancora i fedeli.

Bergoglio infatti è stato immortalato mentre passeggia senza scorta, con la sua classica andatura un po’ ondulante, per le via del Vaticano. Il Pontefice aveva appena celebrato il matrimonio di una guardia svizzera e ne ha approfittato per convincere i suoi collaboratori che non c’era niente di male a tornare a casa da solo. Tra la chiesa di Santo Stefano degli Abissini, dove sono state celebrate le nozze, e Santa Marta ci sono infatti solo pochi metri di distanza.

Non è la prima volta che Papa Francesco ama muoversi in liberà, come quando è entrato in un negozio di occhiali o in uno di calzature.

Papa Francesco passeggia in libertà

Una boccata d’aria fresca a San Pietro, senza scorta. E’ quanto si è concesso qualche giorno fa Papa Francesco, dopo aver celebrato il matrimonio di una guardia svizzera. Al termine della celebrazione, il Pontefice si è concesso infatti una mini passeggiata dalla chiesa di Santo Stefano degli Abissini, all’interno delle Mura Leonine, fino a Santa Marta dove si trovano i suoi uffici e il suo appartamento.

Pochi metri in solitaria, ripresi da uno degli invitati alle nozze stupito probabilmente del fatto che Bergoglio, con tanto di papalina in mano, non fosse scortato da nessun collaboratore.

Anche se sono passati cinque anni dalla sua elezione al soglio di Pietro, Papa Francesco non si è mai del tutto abituato ad essere seguito dagli agenti di scorta. Nelle prime settimane di pontificato, Bergoglio aveva ammesso di provare nostalgia dei suoi spostamenti in libertà, senza dover rendere prima conto a qualcuno.

Anche per questo Papa Francesco, che nel video che ha fatto il giro dei social ha un’andatura basculante a causa del dolore che prova all’anca, ha deciso di trasferirsi a Casa Santa Marta, dove riesce a far arrivare con più facilità amici e ospiti. “Certo sono in una gabbia in Vaticano ma non spiritualmente” aveva confessato Bergoglio confessato a Dominique Wolton, nel libro intervista realizzato due anni fa.

Lo shopping senza scorta di Bergoglio

Quando vescovo di Buenos Aires, Jorge Mario Bergoglio era solito andare a trovare amici o a mangiare al ristorante come una persona qualunque. Celebre è diventata infatti l’immagine di Bergoglio che, in abito talare, viaggiava nella metropolitana o su altri mezzi pubblici della sua città, tra i passeggeri assiepati nel vagone. Una volta divenuto Papa, Bergoglio di tanto in tanto ha cercato di seminare le guardie del corpo per tornare ad avere un contatto più diretto con le persone.

Nel settembre 2015, per esempio, è stato fotografato mentre entrava da solo in un negozio di occhiali in Vaticano. Con il commerciate ha persino contrattato sul prezzo, precisando di non desiderare una montatura nuova ma di voler rifare solo le lenti perché non era intenzionato a spendere per un vezzo. “Mi raccomando, Alessandro: mi faccia pagare quello che è dovuto” avrebbe poi aggiunto il Pontefice. Papa Francesco lascia il negozio di ottica circa 40 minuti dopo, risalendo nell’auto con a bordo unicamente l’autista. Ma in questi anni Bergoglio ha fatto shopping anche in un negozio di scarpe, per rimpiazzare le proprie calzature ortopediche.