×

Papa Waigo fa felice Serena

default featured image 3 1200x900 768x576

Ascoli-Grosseto 1-2: terza sconfitta nelle ultime quattro partite per l’Ascoli, che dopo la bella rimonta seguita all’avvento di Castori torna a respirare l’aria pesante degli ultimi posti. Debutto vincente invece per Michele Serena, che manda nella mischia Papa Waigo ed è premiato dopo pochi minuti.

L’Ascoli comunque non ha demeritato, reagendo bene allo svantaggio e sfiorando a più riprese il gol del sorpasso. Maremmani avanti al 7′ con Mora, che infila Guarna con un bel diagonale mancino, poi si vede quasi solo l’Ascoli che va vicino al pareggio con i colpi di testa di Gazzola e Cristiano, trovandolo poi grazie ad un altro stacco aereo, di Marino. Mendicino e soprattutto Djuric, solo a centro area, si mangiano il raddoppio ed allora ecco scattare la punizione, in contropiede, con l’Ascoli riversato in avanti e l’ex Soncin a vedere sul filo del fuorigioco Papa Waigo che scarta Guarna ed insacca.

Per i bianconeri sarà un’altra settimana di passione: sul mercato ma soprattutto in società.

Albinoleffe-Triestina 1-1: quarto punto in due partite per Salvioni, che torna a casa (è bergamasco di nascita) e sul campo che gli regalò una rocambolesca salvezza con l’Ancona due anni fa. In verità le cose si erano messe subito male con il miglior approccio alla partita dell’Albino, vicino al gol con Torri e poi in vantaggio con un colpo di testa di Cocco che sorprende un distratto Colombo.

Ma la partita dei seriani di fatto finiva lì e Luigi Della Rocca, alla mezz’ora, trovava il pareggio appoggiando in rete un assist di Testini: secondo gol consecutivo per l’ex attaccante del Bologna, emarginato dalla gestione Iaconi. Ripresa tutta di marca ospite eccetto un’occasione per il neo-entrato Cissè ma l’Alabarda manca il colpo del ko. Per Mondonico due soli punti nelle ultime quattro partite.

Cittadella-Portogruaro 1-1: dalla sfida tra le più piccole città della serie B escono 90′ ricchi di emozioni ed occasioni. Nel complesso piacciono più gli ospiti, tutt’altro che rassegnati dalla classifica e sempre propositivi: Gerardi sfiora il gol in apertura ma poi sale in cattedra la coppia-gol del Citta Piovaccari-Nassi, che prima confezionano il gol del vantaggio e sfiorano il raddoppio. In avvio di ripresa Altinier pareggia i conti ma entrambe le squadre cercano il successo e vanno vicine ai tre punti: gli ospiti con una rovesciata di Gerardi, i granata con un’azione strappa-applausi Nassi-Piovaccari cui dice di no un superlativo Rossi. Il Porto aggancia il Frosinone all’ultimo posto e continua a lottare.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora