Parco dei peni, le sculture falliche dell'oasi verde di Haesindang Park nella Corea del Sud
Parco dei peni, le sculture falliche dell’oasi verde di Haesindang Park nella Corea del Sud
Viaggi

Parco dei peni, le sculture falliche dell’oasi verde di Haesindang Park nella Corea del Sud

parco dei peni

L’oasi verde di Haesindang Park, nota come Penis Park (Parco dei peni), si trova a Sinnam (Corea del Sud) ed è dedicata all’organo genitale maschile

Le sculture che si trovano nel parco di Haesindang, in Corea del Sud, sono tutte rigorosamente di forma fallica. Le realizzazioni del più noto Parco dei peni sono in pietra, legno e molti altri materiali. Inoltre, l’Haesindang Park si riconosce da lontano per merito di un grande faro rosso, naturalmente a forma di pene.

peni1

Il parco, nonostante le opere, è accessibile a tutti proprio per la sua particolare connotazione artistica. La sua nascita è legata a una leggenda che racconta la storia di una coppia di giovani sposi. I due vivevano in un villaggio di pescatori vicino all’Haesindang Park, ma non riuscirono a consumare il matrimonio a causa della prematura morte della giovane sposa.

800px-Penis_park_korea2

In seguito a questo tragico evento, i pescatori del posto andarono in mare, ma non presero niente. Pensarono allora che lo spirito della giovane che non aveva consumato il matrimonio avesse influito sull’esito della pesca. Per questo motivo i pescatori diedero vita a delle sculture di forma fallica.

Lo scopo era proprio quello di rendere omaggio alla giovane donna morta troppo presto. La pesca, da quel momento, riprese più ricca di prima.

pene2

Parco dei peni: il simbolo fallico come portatore di fortuna

Il luogo in cui morì la ragazza vergine è chiamato Roccia di Aebawi. Qui viene eseguita ogni sei mesi una cerimonia religiosa, un vero e proprio evento popolare tradizionale. Sull’estremità verso mare del parco è inoltre stato costruito un piccolo santuario dedicato allo spirito della ragazza vergine. Nel parco è anche presente una statua di bronzo dedicata alla leggenda.

800px-Penis_park_korea

All’interno del Parco dei peni sono presenti circa cinquanta sculture falliche esposte in varie dimensioni e stili. Alcune hanno persino delle sembianze umane e sono più animate nell’aspetto e più colorate. Altri invece sono rappresentazioni più fedeli dell’organo genitale maschile. Vicino alla cima della scogliera c’è uno zodiaco cinese di sculture in un arco, dove ogni animale è scolpito all’interno di peni a grandezza naturale.

pene3

Alcune delle sculture si presentano anche sotto forma di panchine, tamburi e persino di un cannone mobile.

Questi elementi sono stati creati per una mostra tenutasi a Samcheok nel corso dell’ex Festival della Cultura del Pene. Uomini e donne di mezza età affollano il museo. C’è anche un faro rosso fallico sul molo. Il parco ospita anche il più grande teatro acquario della Corea, oltre a un arboreto.

pene4

Haesindang Park presenta dunque un’ampia collezione di opere falliche creata da artisti coreani. Tale collezione viene esposta sotto forma di “arrangiamenti pendenti per tronchi di legno alti tre metri”, per gioia, spiritualità e sessualità. Un piccolo museo popolare chiamato “Museo del villaggio popolare” espone oggetti d’arte sull’iconografia sessuale nel corso di secoli in diverse culture. Vengono inoltre trattati temi riguardanti i rituali sciamanici e la storia della comunità di pescatori coreana.

pene5

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche