×

Pari opportunità, Eni sottoscrive Wep delle Nazioni Unite

default featured image 3 1200x900 768x576

Roma, 1 dic. (Adnkronos) – Eni ha sottoscritto i Women Empowerment Principles (Wep) delle Nazioni Unite, come parte del proprio impegno per promuovere l’uguaglianza di genere e l’empowerment femminile nel luogo di lavoro, nelle pratiche di business e nella società. Lo annuncia una nota.

L'adozione dei Wep, si legge, rafforza l'approccio di Eni all'uguaglianza e all'empowerment di genere, che si basa sui principi fondamentali di non discriminazione, pari opportunità e inclusione, nonché sull'equilibrio tra lavoro e vita privata. I regolamenti e la corporate governance di Eni rispecchiano questo impegno.

“In Eni crediamo che tutte le dimensioni della diversità siano della massima importanza. In particolare, l’uguaglianza di genere è fondamentale in considerazione del ruolo chiave della donna nello sviluppo umano di ogni gruppo sociale, dalla famiglia, alla comunità, all’impresa.

Inoltre, l’uguaglianza di genere è fortemente integrata negli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite (Sdg) ai quali gli attuali impegni aziendali di Eni e gli obiettivi futuri sono allineati. Con la firma dei Wep, Eni avrà accesso a nuove e interessanti opportunità per rafforzare ulteriormente il suo sostegno all’uguaglianza di genere e all’empowerment, progredendo nel proprio percorso verso il raggiungimento di questi obiettivi", ha commentato l'amministratore delegato di Eni Claudio Descalzi.

Mentre come ha ricordato Sanda Ojiambo, Un Global Compact Executive Director, "per oltre un decennio, i Women Empowerment Principles hanno aiutato le compagnie ad accelerare l’uguaglianza di genere e a promuovere l’empowerment delle donne sul posto di lavoro, sul mercato e nella società. Con le donne che rappresentano la metà della popolazione globale ma che rimangono sottorappresentate nel mondo degli affari, i Wep forniscono la tabella di marcia necessaria per abbattere le barriere all'empowerment economico delle donne.

Vi do il benvenuto in questa crescente comunità di firmatari e vi ringrazio per aver usato i WEP come guida nel vostro viaggio verso la sostenibilità, per guidare e modellare il percorso verso un mondo più equo dove le donne e le ragazze possano prosperare", ha concluso Ojiambo.

L'azienda, prosegue Eni nella nota, si impegna a integrare una prospettiva di genere nei propri processi interni ed esterni, così come nei propri progetti di sviluppo locale, anche attraverso la realizzazione di assessment che tengano conto del genere, per garantire che le attività siano realmente inclusive e che le donne siano sia beneficiarie che leader delle iniziative aziendali. Eni è anche coinvolta in progetti di educazione con i propri stakeholder, come Coding Girls, per diffondere la cultura sull'empowerment delle donne e incoraggiare il loro accesso alle carriere STEM (Science, Technology, Engineering and Mathematics).

Stabiliti congiuntamente da UN Global Compact e UN Women, i Wep sono basati sugli standard internazionali del lavoro e dei diritti umani e sul riconoscimento del ruolo chiave delle imprese nella promozione dell'uguaglianza di genere e dell'empowerment delle donne. Adottare i sette principi è il modo migliore in cui le imprese possono realizzare le proprie ambizioni per l'uguaglianza di genere e l'empowerment delle donne, come delineato nell'Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile e nei 17 Sdg.

Contents.media
Ultima ora