×

Parla l’amica di Samantha Migliore: “Basta dire che se l’è cercata”

Parla la migliore amica di Samantha Migliore: “Basta dire che se l’è cercata, sono parole che mi fanno male, di certo non è colpevole lei della sua morte"

Samantha Migliore

Nelle ore concitate in cui la donna che le avrebbe somministrato un trattamento estetico domiciliare quanto fatale parla l’amica di Samantha Migliore: “Basta dire che se l’è cercata”. Intervistata da Fanpage Lucia non ci sta a vedere che molti commentano in maniera becera la terribile vicenda di Maranello, attribuendo la tragedia della 35enne alla “leggerezza” di aver cercato trattamenti estetici poco qualificati e da una donna che non era un’estetista ma una Pr di origini brasiliane

Parla l’amica di Samantha Migliore

Ha raccontato Lucia: “Era una donna solare, tutta per i suoi figli. Aveva finalmente trovato la felicità si era sposata da appena un mese. Sono andata al suo matrimonio, lei e il marito erano così felici”. E nessuna forse come Samantha aveva diritto ad essere felice, dato che già nel 2020  il suo ex marito aveva cercato di ucciderla sparandole in testa in seguito a una lite. L’amica di Samantha ha le idee chiare anche sul ruolo della donna che le ha somministrato le “cure estetiche” da cui potrebbe essere discesa la sua morte, costituitasi dai carabinieri di Cento nella giornata del 23 aprile dopo essersi dileguata nei momenti terribili del malore in casa. 

“La morte di Samantha non è colpa sua”

L’ha definita “una bestia. Sto anche vedendo molti commenti di persone che dicono che Samantha se l’è cercata. Sono parole che mi fanno molto male, la morte di Samantha non è colpa sua, ma di chi l’ha ingannata praticandole iniezioni senza averne la competenza”.

Contents.media
Ultima ora