Parlamento Unione Europea: la democrazia in Europa è a rischio
Parlamento Unione Europea: la democrazia in Europa è a rischio
Esteri

Parlamento Unione Europea: la democrazia in Europa è a rischio

unione-europea

La democrazia nell’Unione Europea è a rischio a causa della crescita di separatisti e ultranazionalisti. A dirlo il presidente del Parlamento UE.

Un discorso di addio, quello del presidente del Parlamento Europeo Martin Schulz, che è soprattutto un appello alla democrazia nell’Unione Europea. Secondo Schulz, il Vecchio Continente vive un momento di grande confusione, in cui si registra una forte crescita dei movimenti ultranazionalisti, una crescita che rischia di mettere in pericolo l’idea stessa di democrazia europea.

Martin Schulz ha parlato di “democrazia transnazionale”, ovvero di una forma di ordinamento democratico ideale che sta al di sopra di quelli dei singoli Paesi dell’Unione Europea e che proprio nel Parlamento Europeo trova una effettiva concretizzazione. Nel suo discorso di addio da presidente del Parlamento, Schulz ha affermato che quella “democrazia transnazionale” “oggi è in grande pericolo”.

I rischi per la democrazia all’interno dell’Unione Europea

“Ovunque”, ha proseguito Martin Schulz, “nel nostro continente separatisti e ultranazionalisti sono in crescita mettendo a rischio uno dei più importanti risultati della civiltà che il nostro continente abbia mai visto”.

Parole che in qualche modo fanno eco a quelle pronunciate pochi giorni fa in un’intervista rilasciata al giornale cattolico Tertio da papa Francesco.

“All’Europa mancano oggi veri leader”, le parole del Pontefice, capaci di proseguire nel segno del motto ‘mai più la guerra’.

L’attuale presidente del Parlamento Europeo, che resterà in carica fino al prossimo 16 gennaio, quando si definirà il nome del suo successore, ha voluto ricordare qual è la principale sfida che le istituzioni europee si apprestano ad affrontare per il prossimo anno, quando ci saranno le elezioni presidenziali in Francia, le politiche in Germania (dove lo stesso Schulz potrebbe sfidare Angela Merkel) e Olanda, con ogni probabilità le politiche anche in Italia.

E proprio dal nostro Paese potrebbe arrivare il nome del prossimo presidente del Parlamento Europeo. In lizza ci sono Antonio Tajani per il Ppe e Gianni Pittella per l social democratici.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche