Parma-Milan: precedenti e probabili formazioni - Notizie.it
Parma-Milan: precedenti e probabili formazioni
Calcio

Parma-Milan: precedenti e probabili formazioni

Insidiosa trasferta per il Milan che difende il primato appena rafforzato sul campo tradizionalmente favorevole di Parma, dove la squadra di Allegri sarà di scena due ore prima dell’impegno della Juventus a Firenze. Sul campo dove un anno e mezzo fa un gran gol, l’ultimo in maglia rossonera, di Andrea Pirlo regalò ai rossoneri tre punti chiavi in ottica scudetto, il Milan proverà a rimettersi in moto anche in trasferta dopo lo shock di Londra. Quattro punti di vantaggio sono abbastanza ma in una settimana in cui la squadra ha potuto allenarsi con regolarità, prima del ritorno della Champions con il suo sorteggio “crudele”, vincere è un imperativo per mantenere le distanze. Con un pensiero anche a risparmiare qualche forza in vista della semifinale di Coppa Italia, martedì a Torino proprio contro la Juve: vincere con due gol di scarto sarà un’impresa. Ma il sogno-Triplete vale uno sforzo in più.

Parma: il margine sulla terz’ultima è ancora abbastanza rassicurante, e le ultime prestazioni inducono all’ottimismo almeno sul piano del gioco espresso.

Ma il problema è che le non poche squadre che facevano cuscinetto tra il Parma e la zona salvezza ora sono davanti: tradotto, il margine d’errore ora è davvero minimo perché sotto c’è solo l’Inferno. Il grande ex Donadoni punta a raccogliere quanto seminato nelle ultime settimane e promette una partita da battaglia: niente tattiche troppo difensive, quindi, per stessa ammissione del tecnico che davanti recupera Floccari, titolare con Giovinco, mentre in mezzo Musacci recupera e conserva le chiavi del centrocampo. Indisponibili: Gobbi, Palladino. Squalificati: nessuno.

Milan: due che escono, ma altrettanti pronti a “sostituirli”. L’infermeria del Milan non ne vuole sapere di svuotarsi ed è questa la notizia più preoccupante per Allegri alla vigilia di una lunga maratona che porterà la squadra a giocare otto partite nei prossimi venticinque giorni in tutte e tre le competizioni in cui i rossoneri sono ancora in lizza. Ma il peso specifico dei rientri è assai diverso da quello dei neo-infortunati: perché per un Abate o un Robinho che vanno ko, ovvero due titolari, il ritorno a pieno regime di Gattuso, pur convocato per Parma, dovrà ancora essere verificato al pari di quello di Seedorf.

Con Boateng pronto solo per sabato a Roma, al Tardini le scelte sono quindi pochissime vista anche l’assenza di Van Bommel, fuori per un risentimento muscolare: Bonera e Thiago in mezzo con Zambrotta a destra mentre davanti El Shaarawy farà coppia con Ibra. Lopez recupera ma va in panchina. Indisponibili: Abate, Flamini, Merkel, Seedorf, Strasser, Cassano, Pato, Robinho. Squalificati: Mexes.

Precedenti: ventiduesimo confronto diretto in campionato al Tardini per una storia sempre ricca di risultati “thrilling”. Il bilancio è favorevole ai rossoneri con nove vittorie contro sette a fronte di cinque pareggi. Il “sorpasso” si è materializzato tra il 4 dicembre 2004 (2-1 con altro gol decisivo di Pirlo al 90’) ed il 7 maggio 2006 (emozionante 3-2) con tre vittorie consecutive della squadra allora allenata dal grande ex Carlo Ancelotti. Nelle ultime tre partite si sono alternati i tre risultati: prima del gol-vittoria di Pirlo, proprio due anni fa di questi tempi, il 24 marzo 2010, un gol allo scadere di Valeri Bojinov pregiudicò la rincorsa all’Inter del Milan di Leonardo mentre il 17 febbraio 2008 la sfida terminò a reti bianche.

La prima sfida in assoluto risale al gennaio ’91: 2-0 con doppietta del futuro milanista Sandro Melli.

Probabili formazioni. Parma: Mirante; Zaccardo, Paletta, A. Lucarelli; Biabiany, Valiani, Musacci, Mariga, Modesto; Floccari, Giovinco. Milan: Abbiati; Zambrotta, Bonera, Thiago Silva, Mesbah; Nocerino, Ambrosini, Muntari; Emanuelson; Ibrahimovic, El Shaarawy.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche