Pausa pranzo? Più economica se ci si porta il pranzo da casa - Notizie.it
Pausa pranzo? Più economica se ci si porta il pranzo da casa
Guide

Pausa pranzo? Più economica se ci si porta il pranzo da casa

Il cibo si porta rigorosamente da casa e si iniziano ad evitare pause pranzo al bar e i menu fissi che comunque difficilmente scendono sotto gli otto-dieci euro. Negli uffici ci si organizza e si creano salette pranzo dotate di frigorifero, fuochi o semplicemente di un microonde e si mangia direttamente sul tavolo del lavoro, magari dando un’occhiata alla propria pagina di Facebook o alla propria posta personale. Un panino, un insalata, una pasta da riscaldare, una pizza presa in comune con i colleghi: l’importante è risparmiare. Il fronte del no pausa pranzo poi è sempre in aumento: chi si mangia in fretta uno yogurth o un piatto veloce e poi si fionda in palestra o in piscina per tentare di fare un po’ di sport anche nel periodo invernale.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*