×

Pausilipon di Napoli: piccolo focolaio covid all’interno dell’ospedale

Nel reparto di oncologia pediatrica del Pausilipon di Napoli preccupa il piccolo focolaio covid scoppiato nelle ultime ore.

focolaio covid pausilipon napoli

Scoppia un piccolo focolaio covid nel reparto di Oncologia pediatrica del Pausilipon dell’ospedale Santobono di Napoli. Un bimbo è risultato positivo al tampone e successivamente 6 casi tra infermieri e operatori sanitari già vaccinati.

 Piccolo focolaio covid al Pausilipon di Napoli

Preoccupa il piccolo focolaio covid che si registra nelle ultime ore nel reparto di Oncologia pediatrica del Pausilipon dell’ospedale Santobono di Napoli.

Secondo quanto riporta Il Mattino, un bambino è riusltato positivo al tampone. Successivamente è stato effettuato uno screening a tutti i pazienti e operatori sanitari del reparto, da cui sarebbe emerso un altro paziente positivo e altri 4 casi tra infermieri e operatori sanitari, nonostante fossero stati vaccinati.

Un cluster che di ora in ora registra nuvo contagi.

Sempre secondo quanto riportato sulle pagine del Mattino, durante i controlli destinati ai parenti stretti dei bambini, sono risultate positive due mamme. I due piccoli sono stati trasferiti al centro covid pediatrico del Policlinico Federico II di Napoli.

Inizialmente uno dei due era stato dimesso, ma poche ore dopo il progredirsi della febbre ha convinto i medici al trasferimento presso il centro universitario diretto dal professore Alfredo Guarino.

“Dal Santobono – avverte quest’ultimo – ci hanno inviato due bambini oncologici.

Adesso abbiamo due bambini ucraini in chemioterapia con Covid. La gestione e complessa e ovviamente la malattia di base è impegnativa. Il Covid non è preoccupante ma complica la gestione clinica“.

La situazione in Campania

Spostandoci ai dati regionali la situazione relativa ai contagi rimane allarmante. Sono 2.012 i positivi registrati nella giornata di sabato 24 aprile 2021, di cui 1359 asintomatici e 653 sintomatici , come emerge dal bollettino dell’unità di crisi della Regione.

La curva del contagio si abbassa dal 10,02% al 9,3% nel giro di 24 ore. Si registrano 45 morti, per un toatle di 6.189 dall’inizio della pandemia.

Nelle terapie intensive sono 140 i posti occupati, 6 in meno rispetto a quelli di venerdì 23 aprile. Scendono anche ricoverati in degenza ordinaria: 1.499 contro i 1.513 del giorno precedente.

 
  

Di Bergamo, laureato in Scienze Umanistiche per la Comunicazione e con l'ambizione di diventare giornalista. Lo sport è la mia passione, perché l'Atalanta è un mio pezzo di cuore. Divoro libri, onnivoro musicale, ma ffino ad un certo limite. Ascoltare gli altri è un piacere, scrivere lo è ancor di più.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Marco Alborghetti

Di Bergamo, laureato in Scienze Umanistiche per la Comunicazione e con l'ambizione di diventare giornalista. Lo sport è la mia passione, perché l'Atalanta è un mio pezzo di cuore. Divoro libri, onnivoro musicale, ma ffino ad un certo limite. Ascoltare gli altri è un piacere, scrivere lo è ancor di più.

Leggi anche

Articoli Correlati

Contents.media
Ultima ora