×

Pavia, investe tre giovani dopo un litigio: 19enne in prognosi riservata

Dramma a Pavia dove un 30enne di origini marocchine ha investito tre giovani a seguito di un litigio. In prognosi riservata una 19enne.

Pavia investiti tre giovani

Sabato sera drammatico a Pavia dove un uomo di 30 anni di origini marocchine ha investito, a seguito di un litigio, tre giovani di età compresa tra i quattordici e i diciannove anni. L’uomo che sarebbe apparso in stato di evidente ubriachezza, è stato arrestato dalla Polizia Stradale dopo aver tentato un primo tempo la fuga.

Provvidenziale l’intervento di alcuni testimoni che avrebbero fatto in modo che dell’uomo non si perdessero del tutto le tracce. Ciò ne ha permesso il successivo ritrovamento. Dovrà rispondere per tentato omicidio. 

Pavia investiti tre giovani, l’uomo sarebbe stato visibilmente ubriaco 

Non sarebbero ancora chiari i contorni della vicenda. Stando a quanto appreso il tutto sarebbe stato scatenato da una forte discussione con i tre giovani avvenuta nei pressi di un noto locale, forse per motivi di bassa importanza, da lì il litigio avrebbe preso una brutta piega tanto da aver portato il 30enne a salire a bordo della sua vettura investendoli.

Rimasti feriti a terra, l’uomo è poi fuggito. 

Pavia investiti tre giovani, la maggiore dei tre è grave 

Nel frattempo i tre ragazzi sono stati soccorsi e ricoverati presso il Policlinico San Matteo di Pavia. Tra loro ad essere in condizioni più critiche è la 19enne che si troverebbe presso il reparto di rianimazione in prognosi riservata. Ricoverata in codice rosso anche la seconda ragazza di 17 anni che avrebbe riportato diverse fratture.

Non sarebbe tuttavia in pericolo di vita. In codice giallo il 14enne che dei tre sarebbe per l’appunto il meno grave. 

Pavia investiti tre giovani, l’accusa per l’uomo è di tentato omicidio 

A dare l’allarme per quanto avvenuto alcuni testimoni intorno alle ore 3.30 del mattino. Intervenute sul posto le Forze dell’Ordine, sono state le raccolte le testimonianze ed effettuati tutti i rilievi.

Ciò ha permesso alla Polizia di ritrovare il 30enne che nel frattempo si era dato alla fuga. Secondo prime indiscrezioni infatti l’uomo di origini marocchine sarebbe stato buttato fuori dal locale, poi il successivo litigio. Tale ipotesi sarebbe stata tra le altre cose confermata anche dalla Polizia. L’uomo si trova ora in Stato d’arresto. L’accusa della quale dovrà rispondere davanti alla legge è quella di tentato omicidio. 

Contents.media
Ultima ora