×

Paxlovid, curato allo Spallanzani il primo paziente in Italia: come sta?

Paxlovid, primo paziente italiano curato con la pillola anti Covid : si tratta di un uomo di 54 anni.

Paxlovid

È un uomo di 54 anni, il primo paziente italiano curato con Paxlovid presso l’istituto Spallanzani di Roma. Come informa Today, l’uomo soffre di una malattia malattia cardiovascolare ed è positivo con sintomi. Paxlovid è una pillola antivirale composta da Ritonavir (un farmaco potenziente) e Nirmatrelvir.

La posologia consiste nell’assunzione di tre compresse la mattina e altre tre la sera, per un totale di cinque giorni. Alessia D’Amato, assessore alla sanità della Regione Lazio, ha affermato in una nota: “Arrivata allo Spallanzani la pillola antivirale Paxlovid, parte il reclutamento. Bisogna concentrare l’attenzione sulla fascia di età 40-49 anni, ovvero quella più numerosa per i non vaccinati”. 

Paxlovid: iniziata la distribuzione in Italia

Paxlovid è una pillola creata per combattere il Covid-19 nell’organismo umano. La sua distribuzione in Italia è iniziata lo scorso 4 febbraio. Assieme al vaccino, la pillola antivirale risulta essere un nuovo modo di fronteggiare il coronavirus. La consegna è stata garantita dal contratto firmato dalla struttura del commissario per l’emergenza Covid, Francesco Paolo Figliuolo, e la stessa casa farmaceutica americana. 

Può fare la differenza?

Le qualità del farmaco Paxlovid, che si assume per via orale, sono state brevemente descritte dalla commissaria Ue alla Salute, Stella Kyriakides, poco dopo il via libera della pillola da parte dell’Ema: “Ha il potenziale per fare davvero la differenza per le persone ad alto rischio di progressione verso il covid grave”.

Come funziona?

Pfizer ha spiegato come funziona Paxlovid, tramite un’apposita nota: “Paxlovid è il primo medicinale antivirale da somministrare per via orale raccomandato nell’Ue per il trattamento del Covid-19. Contiene due principi attivi, PF-07321332 e ritonavir, in due compresse diverse. PF-07321332 agisce riducendo la capacità del virus Sars-Cov-2 di moltiplicarsi nell’organismo, mentre ritonavir prolunga l’azione di PF-07321332 consentendogli di rimanere più a lungo nell’organismo, a livelli che hanno effetto sulla moltiplicazione del virus”. 

Contents.media
Ultima ora