> > Pd: collettivo donne dem 'Ci siamo' incontra Paola De Micheli

Pd: collettivo donne dem 'Ci siamo' incontra Paola De Micheli

default featured image 3 1200x900

Roma, 30 nov. (Adnkronos) - “Secondo incontro con i candidati e le candidate alla segreteria del Partito Democratico: dopo il colloquio con Stefano Bonaccini , oggi ci siamo confrontate al Nazareno con Paola de Micheli che ringraziamo dell’attenzione. Durante l’incontro abbiamo pre...

Roma, 30 nov.

(Adnkronos) – “Secondo incontro con i candidati e le candidate alla segreteria del Partito Democratico: dopo il colloquio con Stefano Bonaccini , oggi ci siamo confrontate al Nazareno con Paola de Micheli che ringraziamo dell’attenzione. Durante l’incontro abbiamo presentato le ragioni del nostro impegno per il futuro del Pd". Così in una nota il collettivo delle donne del Pd 'Ci Siamo', che nelle scorse settimane aveva promosso una petizione per anticipare il congresso dem, di cui fanno parte tra le altre, Valeria Fedeli, Chiara Gribaudo, Alessandra Moretti, Titti di Salvo, Elisabetta Gualmini, Alessia Morani, Carla Cantone, Enza Bruno Bossio , Alessia Rotta.

"'Ci siamo' è un gruppo di donne libere e autonome che fanno politica attivamente: amministratrici, professioniste, militanti e iscritte, parlamentari, docenti universitarie. Donne diverse per età, provenienza territoriale, storie ed esperienze politiche, unite dalla convinzione che lo sguardo autonomo femminile sia la grande risorsa di cambiamento del Pd, la condizione del suo ancoraggio alla realtà. Come hanno dimostrato le più di mille firme raccolte in pochi giorni dalla nostra petizione per l’anticipo del congresso, c'è voglia e bisogno di partecipazione che intendiamo continuare a intercettare e valorizzare".

"Siamo altrettanto consapevoli che da qui in avanti l’attenzione si debba concentrare su che cosa vuol dire 'Nuovo Pd': quali idee, quali proposte, quale punto di vista, per quale paese. Anche in questo caso non potrà che essere la realtà l’ancoraggio e le donne sono da sempre l’avamposto della vita quotidiana . La realtà in movimento è quella di un tempo nuovo di cui il Pd deve farsi carico e dare rappresentanza.

Ci sono delle emergenze che rischiano di diventare targedie: abbiamo scelto di dare un contributo per far si che questo partito possa tornare a essere punto di riferimento anche per le persone che rischiano, ora più che mai, di rimanere indietro. Scegliamo dunque di continuare il nostro impegno per un partito di donne e uomini, plurale e contemporaneo”.